QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 3° 
Domani -4°4° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 24 gennaio 2019

Politica sabato 12 gennaio 2019 ore 12:10

Sabato 'apre' la Lega. Verrà anche Salvini?

La sede della Lega in via Leopardi

Fissata l'inaugurazione della sede che era stata del Pd. Intanto Casapound ricorre al Tar contro la chiusura della suo circolo



PONTEDERA — Sabato prossimo la Lega scenderà in campo inaugurando la sua prima vera sede a Pontedera, due locali e servizi già sede del Pd in via Leopardi. E' ufficiale la presenza di Susanna Ceccardi e di alcuni parlamentari leghisti toscani, ma ovviamente il più atteso è-sarebbe Matteo Salvini

Ci sarà? Vedremo. La sede è per ora quasi invisibile anche dall'esterno perché tre grandi manifesti impediscono di sbirciare, mentre si sta procedendo anche a ritinteggiare il contorno. 

Casapound, invece, la sede l'ha per ora persa dopo averla appena inaugurata, il 15 dicembre in via Manzoni in un locale messo a disposizione da un militante. Soltanto tre giorni dopo il Comune ne ordinò infatti la chiusura con una procedura d'urgenza e appellandosi a varie norme, tipo quella secondo cui un'associazione culturale, così si era presentata Casapound, non può fare attività in un fondo già commerciale.

Casapound si è allora associata all'Ets (Associazioni del Terzo Settore) Federitalia, presentata nella conferenza stampa tenuta questa mattina davanti la saracinesca abbassata, come "un'Arci di destra". Ma neanche con questo nuovo indirizzo ha ottenuto il via libera, per cui lunedì Casapound presenterà ricorso al Tar

"Noi vogliamo restare e agire nell'ambito dello Stato e delle sue leggi - ha detto il coordinatore toscano Eugenio Palazzini - seguendo il pensiero di Giovanni Gentile (filosofo e ministro ucciso nel '44 dai partigiani fiorentini, ndr). Siamo sicuri di vincere legalmente questa battaglia mentre il comportamento del sindaco Millozzi è stato ed è più che negativo perché vorremmo sapere a quante altre associazioni è stato negato di usare locali come il nostro...".

Hanno parlato anche il coordinatore provinciale Gianluca Villani e i consiglieri comunali di Casapound Fabio Barsanti di Lucca, Gino Tornusciolo di Grosseto e Giacomo Melosi di Pescia. Tutti dicendo che "il comportamento del sindaco di Pontedera rappresenta una negativa eccezione a livello nazionale perché fino a ora mai ci erano state vietate le nostre sedi". 

"Anzi - ha detto Melosi - il Comune di Pescia amministrato dal centrosinistra ci ha messo a disposizione già due volte la sala per incontri dibattito, uno sulla disabilità e uno in programma proprio per stasera".

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Sport