Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:26 METEO:PONTEDERA16°28°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie, nuova eruzione nella notte: il video ad infrarossi mostra le spettacolari colate laviche

Attualità lunedì 13 settembre 2021 ore 19:15

È morto uno storico tipografo della Valdera

Sergio Vivaldi
Sergio Vivaldi

È una delle persone che ha visto passare dalle sue mani la storia del territorio. Aveva 92 anni e ha sempre lavorato nella tipografia di famiglia



PONTEDERA — È scomparso oggi a 92 anni Sergio Vivaldi, storico tipografo pontaderese. Era nato a Pontedera il 30 Dicembre 1928 e fin da piccolo aveva respirato i profumi della carta e annusato l’inchiostro tra le grandi macchine della Tipografia Moderna Bandecchi & Vivaldi nata appena cinque anni prima di lui, fondata da suo padre Ettore e dal suo socio Silvano Bandecchi affiancato poi dal fratello Elio.

A ricordarlo sono stati gli eredi della storica tipografica: Nella prima sede di Piazza Belfiore la tipografia produceva “lavori commerciali e di lusso, edizioni di registri e manifesti”. Lì Sergio cominciò a muovere i primi passi in quel mondo che lo accompagnerà per tutta la vita. La sua adolescenza è marchiata in maniera indelebile dalla guerra. I bombardamenti della città, lo sfollamento, la paura, la fame e la morte vista da vicino. Il suo ingresso “ufficiale” nella carta stampata è del 1947 quando la tipografia conta sei dipendenti ed è passata indenne dalla bufera bellica. Sono gli anni in cui sui tavoli della Bandecchi & Vivaldi si immagina la rinascita e grazie a personaggi del calibro di Otello Cirri, Dilvo Lotti, Renzo Bellucci, Loris Lanini e il professor Marconcini di Santa Maria a Monte nascono importanti progetti culturali come il Premio Città di Pontedera".

Nel 1953 la Tipografia si trasferisce in viale della Repubblica e acquisisce nuove macchine e nuovo personale. Sergio continua a frequentare il mondo dell’arte e a portare artisti e galleristi a stampare a Pontedera. Di lì a poco arriverà l’alluvione che flagellerà la città e la tipografia.

"Dopo la faticosa ripartenza Sergio, insieme a Sauro Macelloni e Giuseppe Vannucci (Beppe) amplia gli orizzonti dell’azienda portandola sulla scena nazionale. Sergio alla sua attività imprenditoriale ha da sempre affiancato l’amore per l’arte fondando nei primi anni settanta la Galleria A5 insieme a Sergio Castellani, Vladimiro Mori, Dino Carlesi e Francesco Vivaldi".

"Grande collezionista di manifesti, cartoline, giornali e cimeli ha da sempre messo a disposizione le sue vaste raccolte a studiosi e appassionati. In tutta la sua attività lavorativa ha sempre considerato i suoi dipendenti come figli. Figura di riferimento per tutta la famiglia, lascia la compagna di una vita Marialuisa e un vuoto incolmabile nel mondo della cultura pontaderese".

La cara salma si trova esposta alla Cappellina della Misericordia. Il funerale è in programma mercoledì 15 Settembre alle 15,30 nel duomo cittadino.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dato è uguale a quello di ieri e in leggera salita rispetto agli ultimi giorni. I comuni interessati ai contagi sono 7
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Politica

Cronaca