QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°18° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 18 ottobre 2018

Attualità venerdì 10 agosto 2018 ore 13:30

"Stazione? Se necessario controlli casa per casa"

Il quartiere stazione (foto Piero Frassi)
Il quartiere stazione (foto Piero Frassi)

Dopo i fatti di giovedì sera parlano Arcenni, Baroni e Rocchi (centrodestra). Barabotti e Pandolfi (Forza Italia) chiedono un consiglio straordinario



PONTEDERA — Ieri sera una donna è stata aggredita alla stazione di Pontedera da un 22enne nigeriano dopo che questa, pare, stesse facendo delle foto o dei video in cui il ragazzo era ripreso. Il 22enne pare volesse strapparle il telefono.

La donna ha riportato la frattura di un dito e una prognosi di trenta giorni. Nella successiva colluttazione in piazza della stazione è rimasto ferito (prognosi sette giorni) un agente.

Su questi fatti inerenti la sicurezza hanno subito commentato Matteo Arcenni, Daniele Baroni e Alessandro Rocchi, responsabili dei partiti del centro destra di Pontedera. Arcenni, tra l'altro, ieri sera verso le 22, cioè quando è avvenuto il fatto sopra descritto, si trovava proprio nel quartiere stazione dove stava documentando con dei video la situazione generale del luogo.

"Come responsabili dei partiti del centro destra di Pontedera -hanno detto Arcenni, Baroni e Rocchi - non possiamo accettare questa situazione e tollerare il buonismo del Comune che ha portato a una città senza controllo e dove vige la legge della violenza. Dobbiamo avere il coraggio e la voglia di intervenire in maniera decisa gli strumenti ci sono basta applicarli". 

Queste le proposte del centrodestra: "Controlli h24 da parte delle forze dell’ordine su tutto il territorio (se necessario casa per casa), chiedere e pretendere l’aumento di agenti di polizia di stato e carabinieri, dotare tutte le donne di Pontedera dello spray al peperoncino, togliere contributi economici a associazioni o persone non in regola, controllare i negozi sul rispetto delle leggi e dei regolamenti comunali, fare una azione per eliminare la prostituzione presente in città sia per le strade che nelle case della zona stazione". 

Secondo i tre "Pontedera è sotto assedio da parte della delinquenza e abbiamo bisogno di risposte forti e decise e di mandare via chi non rispetta le nostre leggi".

Su questi fatti sono intervenuti anche i consiglieri eletti Federica Barabotti e Domenico Pandolfi (Forza Italia): "L'integrazione è fallita, come era prevedibile" hanno esordito i due aggiungendo che "l'aggressione verbale e non degli immigrati e delle loro donne alle forze dell'ordine avvenuta la notte scorsa alla stazione è l'ennesima conferma che l'integrazione con gli extracomunitari, o comunque con una larga parte di loro. è fallita". 

"Tante volte abbiamo detto in consiglio comunale che bisogna intervenire prima, non concentrando troppi extracomunitari e non facendone arrivare troppi, ora credo che più nessuno possa attaccarsi agli slogan sull'integrazione, e così via. Come già abbiamo fatto altre volte - hanno concluso - chiederemo anche un stavolta un consiglio comunale su questo argomento presentando una mozione che speriamo anche gli altri membri dell'opposizione firmeranno con noi".

Il consigliere della Lega Roberto Salvini ha invece commentato: "Nell’esprimere la nostra massima solidarietà alla donna aggredita nell’area della stazione di Pontedera desideriamo nel contempo condannare fermamente quanto accaduto che testimonia, per l’ennesima volta, quanto sia stata deleteria la politica della Sinistra in tema immigrazione. Sono episodi molto gravi e non più accettabili. I cittadini pontederesi sono giustamente esasperati ed allarmati e l’amministrazione comunale non può più fare finta di niente, imitando gli struzzi".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Sport