Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 14 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bossi: «Salvini? Serve andare verso un nuovo leader»

Attualità martedì 14 marzo 2023 ore 18:00

Una giornata per riflettere sul dopo di noi

La presentazione dell'evento in Comune

Il tema di studio nazionale del Lions Club sbarca al Museo Piaggio con un'iniziativa dedicata ai malati e alle famiglie che affrontano l'Alzheimer



PONTEDERA — Disabilità. Alzheimer, Dopo di noi. Su questi e altri temi si terrà la giornata di studio al Museo Piaggio promossa dal Lions Club Pontedera, che potrà contare sul contributo di professionisti tanto del campo medico, quanto di quello legale.

L'evento, in collaborazione con la Fondazione Piaggio, si terrà sabato 18 Marzo dalle 9 presso l'auditorium, con il patrocinio del Comune e dell’Unione Valdera, oltreché dell’Azienda Usl Toscana nord ovest, della Società della Salute e dell’OMCeO della Provincia di Pisa.

"L’attualità dei temi trattati deriva dal costante aumento dell’aspettativa di vita che, come conseguenza, determina il diffondersi di patologie neurodegenerative che incidono sulle capacità di agire delle persone - hanno spiegato dall'associazione - la vastità del tema è rilevante perché incide sulle vite di chi è affetto da disabilità gravi, sui loro familiari e sui caregiver in un dramma che non sembra avere mai fine".

Tra i numerosi ospiti che forniranno il proprio punto di vista ci saranno Carla Cocilova, assessora alle Politiche sociali, la dottoressa Rossella Prosperi, presidente Commissione Servizi sociali e sanitari dell'Unione Valdera, i dottori Roberto Andreini e Renato Galli, rispettivamente direttore del Dipartimento medico Usl nord ovest e direttore di Neurologia all'ospedale "Lotti", e Simona Cintoli, rappresentante dell'Associazione italiana malattia di Alzheimer di Pisa.

"L’evento ha un’ulteriore finalità: quella di prestare attenzione non solo ai malati, ma anche ai familiari dei malati di Alzheimer e anche alle esigenze di protezione e tutela che possono essere ricondotte ad unità, attraverso la figura dell’amministratore di sostegno", hanno concluso dall'associazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Studenti, commercianti, imprenditori e professionisti: pronta la lista del partito della Meloni. Bagnoli: "Un grande atto d'amore per la città"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Sport

Politica