QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13°19° 
Domani 16°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 15 luglio 2019

Politica lunedì 25 luglio 2016 ore 15:25

"Unione, invece del dibattito la dissoluzione Pd"

Il neo segretario della Lista civica indipendente Orsini prova a tracciare un quadro seguendo tre punti: chiarezza, trasparenza e partecipazione



PONTEDERA — "Il dibattito che si è acceso sul destino dell'Unione Valdera è stato vivace, polemico, appassionato, a tratti feroce. Soprattutto, si è trasformato in uno scontro durissimo tra esponenti di uno stesso partito, il Pd. Accuse reciproche, allusioni e rancori che hanno svelato lo stato di dissoluzione della maggiore forza politica locale". Il segretario di Lci Federico Orsini è intervenuto sullo stato dell'Unione Valdera e ha sottolineato come il dibattito abbia messo in luce tutte le fratture tra i vari sindaci Pd: "Quello che questo dibattito doveva e poteva fare, e così non è stato, è chiarezza, trasparenza, partecipazione"

Orsini ha spiegato punto per punto: "Chiarezza sui conti. Abbiamo sentito dire che dentro l'Unione un Comune spende di più, anzi no, che si risparmia. E giù accuse reciproche di mentire. E' vero quello che afferma il sindaco di Ponsacco? O hanno ragione il sindaco di Casciana Terme e il presidente dell'Unione? E' il momento di chiarire pubblicamente, con dati completi e oggettivi, quanto costa l'Unione e quali risparmi dà". 

Secondo punto: "La trasparenza. Si è tanto parlato - ha ripreso Orsini - di riunioni, incontri, accordi privati poi forse non rispettati. Dovesta l'etica dei nostri amministratori? Perché le scelte e gli accordi non sono pubblici, frutto di un dibattito che coinvolga anche i cittadini sia condiviso nella maniera più ampia possibile? Noi chiediamo con forza di conoscere le modalità di questi incontri, che dovrebbero essere pubblicicome le loro conclusioni. E' davvero inaccettabile sentire gli amministratori locali rinfacciarsi ilmancato rispetto di determinazioni che ancora non conosciamo".

Ultimo punto: "La partecipazione. Il dibattito e il confronto - ha concluso Orsini - non possono essere interni ad un solo partito. La crisi dell'Unione Valdera deve essere affrontata come opportunità di ricostruire un percorso condiviso edemocratico con la popolazione, che deve essere coinvolta prima di decidere che stradaintraprendere. Non dovranno più esistere tavoli e trattative segrete.Infine, ci spiace notare come questo dibattito si stia trasformando in una resa dei contifunzionale non alle esigenze di una comunità, ma a logiche di partito e congressuali. L'Unione dei Comuni non può essere ostaggio di uno scontro tra correnti di partito.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Lavoro

Sport