QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 6° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 12 dicembre 2019

Politica sabato 16 luglio 2016 ore 12:12

"Nell'Unione è uno scontro tutti contro tutti"

Alessandro Puccinelli

Il consigliere della Lista civica indipendente Puccinelli: "La grande assente è la Politica con la P maiuscola, quella che ascolta i cittadini"



PONTEDERA — "Dov’è la Politica?! Sull’Unione, come ormai ripetiamo da anni, possiamo vedere che la grande assente è proprio la Politica, quella con la “P” maiuscola, che dovrebbe ascoltare ed interpretare le esigenze dei cittadini e delle comunità, trovando poi le migliori soluzioni sia organizzative che, necessariamente, anche dal punto di vista economico". Con queste parole il consigliere comunale di Pontedera Alessandro Puccinelli ha iniziato il suo commento sui recenti fatti che vedono protagonista l'Unione Valdera. Un ente che nel giro di pochi mesi è passata da 12 a 7 Comuni.

"Inutile ormai - ha ripreso Puccinelli - fare grandi prosopopee senza affrontare i problemi in modo chiaro ed oggettivo. Ad oggi assistiamo solo ad uno sconfortante tutti contro tutti, a risse mediatiche tra componenti dello stesso partito, il PD, che sembra essere esploso ed incapace di trovare soluzioni al suo interno. Se questa è la costruttività e la responsabilità di governo di questo partito, non si dia colpa poi all’antipolitica se i cittadini cambiano radicalmente il proprio orientamento di voto o, peggio ancora, decidono di non andare a votare". 

Secondo Puccinelli "la realtà è che sono saltati tutti i livelli del partito, che ormai si regge solo sul partito dei sindaci (che a dire il vero ha preso piede già da tempo) quali soggetti soli (o abbandonati…) al comando di comuni sempre più in difficoltà e senza che vi sia qualcuno a mediare tra diversità di vedute, interessi, asperità caratteriali e campanilismi. Possibile che in questi anni non si sia mai stati capaci di sedersi ad un tavolo analizzando dei dati, facendo le opportune valutazioni economico-politiche, tirandone fuori decisioni e soluzioni in linea con il mandato politico ricevuto, ovvero quello di amministrare?! I dati, punto cruciale delle decisioni". 

Il consigliere pontederese ha rivolto poi una serie di domande: "Che fine ha fatto il controllo di gestione che era partito in seno all’Unione e che sarebbe dovuto essere preso ad esempio anche dai comuni che la costituivano? Infine, con il ritiro di Ponsacco, secondo per importanza e contribuzione, cosa accadrà ai rimanenti associati? Avrà ancora senso mantenere un’unione dove i costi di struttura (partendo dall’affitto della sede), incideranno in modo più marcato sui superstiti? Senza pensare che, nonostante le rassicurazioni di facciata, anche in altri comuni, attualmente aderenti, serpeggiano dubbi e malumori verso questa Unione. E che accadrà della Valdera così divisa di fronte alla sparizione delle province e di fronte ad aggregazioni in aree vaste e città metropolitane che sempre più catalizzeranno l’attenzione, e le risorse, da parte della Regione? Una serie di domande e riflessioni che ci troviamo a fare per l’ennesima volta e che assolutamente meritano risposte adeguate per le nostre Comunità".



Tag

Mes, Lucidi annuncia voto in dissenso, contestato dalla ex-M5s Nugnes e dai compagni di gruppo

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Spettacoli