Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PONTEDERA13°25°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Attualità mercoledì 10 aprile 2024 ore 18:30

Vespe giganti, musica e mostre, per i World Days è festa della città

La presentazione del programma del Vespa World Days al Crec Piaggio

Dal Crec Piaggio a piazza del Mercato, passando per Corso Matteotti e la Tosco Romagnola: i quattro giorni in Vespa fanno viaggiare tutta Pontedera



PONTEDERA — È tutto vero: il Vespa World Days è già qui. Non si vedono ancora gli sciami di Vespe che svolazzano tra le strade e le colline della Valdera, ma lo spirito è quello. Forse, sarà anche per il fatto che qualche vespista in carne e ossa è già stato visto, mentre altri sono in arrivo dall'altra parte del mondo: il Vespa Club Australia è partito, così come gli appassionati dalla Cina e dall'America latina. Un mondo su due ruote che, a Pontedera, troverà un'isola felice per 4 giorni no-stop.

Il programma, da giovedì 18 a domenica 21 Aprile, è denso, quasi una liturgia del vespismo. "Lo abbiamo scritto a cento e cento mani - ha detto il sindaco Matteo Franconi - in questi anni è un percorso che abbiamo voluto intraprendere e che, alla fine, è arrivato a questo traguardo. Lo ripeto: ci sarà qualche disagio per il traffico, ma penso che la portata di un evento simile sia davvero un'occasione di sviluppo per Pontedera".

Del resto, com'è stato anticipato per quanto riguarda la viabilità e la sosta, la città dovrà cambiare le abitudini per almeno 96 ore. Perché la festa sarà un po' dappertutto: a cominciare dal Vespa Village di piazza del Mercato, che sta iniziando a prendere forma e che sarà aperto dalla Filarmonica Volere è Potere; quindi, Palazzo pretorio con la mostra "Vespart", l'istituto Modartech, il Piccolo Teatro Digitale, il Cineplex con la proiezione di film che hanno la Vespa come protagonista, come Vacanze romane, Luca ed Enrico Piaggio. Un sogno italiano; ma anche la libreria Carrara e il Museo Piaggio, con la mostra "Vespa All Over the World".

Il sindaco Franconi durante la presentazione

"L'esposizione resterà aperta sino a Novembre - ha precisato Riccardo Costagliola, presidente della Fondazione Piaggio - per il mio lavoro ho girato il mondo e Pontedera è un faro per molti. Il Vespa World Days è stato anche un rischio per noi: solitamente, le città organizzatrici hanno due anni di tempo per organizzarsi, mentre in questo caso sono stati soltanto alcuni mesi. Ma non potevamo farci sfuggire l'occasione".

E dopo la proiezione del video realizzato da Superotto che accoglierà i vespisti che arriveranno a Pontedera, grazie alle riprese realizzate da Andrea Gabbani e Francesco Mazzei su alcuni spaccati della quotidianità di Pontedera, via il velo dal gigantesco programma della rassegna.

La proiezione del video di Gabbani e Mazzei
 

Gigantesco come le 4 mega Vespe realizzate in Polimex, materiale fornito dalla Superevo di Gello, e colorate dai quattro artisti protagonisti della mostra VespArt: Paolo Amico, la cui Vespa sarà collocata in piazza Cavour; quindi, in piazza Curtatone quella di David Pompili; in viale Italia quella realizzata da Skim; e, infine, in piazza donna Paola Piaggio la Vespa di Nico Lopez Bruchi.

La Vespa realizzata da Paolo Amico

La Vespa realizzata da David Pompili

La Vespa realizzata da Skim

La Vespa realizzata da Nico Lopez Bruchi

Ma il contributo artistico alla rassegna non si esaurisce qui: oltre alle performance dal vivo dei quattro artisti, Lopez Bruchi ha già realizzato un murale per Corradino d'Ascanio al parco omonimo, mentre altri due saranno realizzati in onore di Giorgio Dal Canto, in arte Babb, opera dello street artist lussemburghese Alain Welter, e degli operai della Piaggio, che si inserirà nel contesto del Crec Piaggio

Il murale per Corradino d'Ascanio

Qui, inoltre, si terranno anche la mostra "Pontedera in Vespa", che raccoglie anche fotografie storiche e lancia un contest su Instagram, ma anche l'iniziativa "Musica condivisa": gli allievi e le allieve dell'Accademia musicale "Glenn Gould" si alterneranno sul palco senza sosta per allietare i presenti con la propria musica. Inoltre, anche l'Accademia di disegno e pittura del Crec, con "Cavalletti in piazza", terrà un'esposizione delle opere realizzate dai corsisti.

Il Crec Piaggio

"Dai luoghi della cultura non mancherà il Teatro Era - ha ricordato il direttore del comitato organizzativo e vicepresidente di Anci Città dei Motori, Eugenio Leone - qui, venerdì 19 Aprile, ci sarà una vera e propria rimpatriata di piaggisti, vespisti e collaudatori che sono rimasti legati a questa città, dove ancora si respira il profumo di Vespa". Ma non solo, perché l'Accademia dell'Incompiuto, a conclusione del progetto teatrale de Gli Assetati, si esibirà sabato 20 Aprile.

Alla conta mancano ancora il Centrum Sete Sois Sete Luas, dove si terrà l'iniziativa "The Beauty of Sete Sois World", con il coinvolgimento anche del collettivo Ruido, che realizzerà un murale dedicato alla mitica Zoli, e dell'artista marocchina Tima, che si concentrerà invece sulle gemelle Pasello. Ma anche le vie di comunicazione: in piazza Garibaldi e alla rotatoria della Tosco Romagnola con via Pisana ci sono le installazioni luminose a tema Vespa, mentre alla rotatoria del Chiesino sarà apposta l'installazione "La Vespa nel mondo".

Il Centrum Sete Sois Sete Luas

In centro, invece, il divertimento sarà garantito dai commercianti, pronti da tempo ad accogliere le migliaia di vespisti con il supporto del Centro commerciale naturale We Are Pontedera, Confcommercio e Confesercenti, che hanno organizzato anche il concorso per le vetrine, arricchiti dalle vetrofanie e dagli addobbi a tema Vespa. Venerdì, anche grazie all'animazione di Radio Deejay, ci sarà il concerto di Cricca e Street Clerks in piazza Martiri della Libertà; infine, sabato, dalle 18 all'una di notte, ci sarà anche spazio per i dj set con tanti nomi locali e, su tutti, quello di Mario Più

"Da parte mia c'è orgoglio nel vedere una città che si muove in modo compatto: tutti stanno dando una mano e tutti sono a disposizione - ha aggiunto Leone - ma anche un grande senso di responsabilità: abbiamo il dovere di rappresentare non solo Pontedera, la Provincia o la Toscana. Sulla targhetta del Vespa World Days c'è il riferimento all'Italia: in quei giorni, rappresenteremo anche il Paese".

"Se non avessimo colto la sfida di organizzare l'evento in così pochi mesi, magari questo treno non sarebbe più passato per Pontedera - ha concluso il sindaco Franconi - credo sia il giusto omaggio a generazioni intere che hanno lavorato alla Piaggio e per l'intera città".

Pietro Mattonai
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Oggi, a Bientina e Ponsacco, i funerali dei due amici che hanno perso la vita nell'incidente all'aviosuperficie. Avevano 41 e 59 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca