QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°15° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 novembre 2019

Lavoro venerdì 31 ottobre 2014 ore 17:42

Regione, ok al pretrattamento a Peccioli

La Regione con un'ordinanza ha chiesto alla Belvedere di realizzare un impianto da 72mila tonnellate per il pretrattamento dei rifiuti



PECCIOLI — La Regione, affida alla Belvedere di Peccioli con un'ordinanza, la costruzione di un impianto per 72mila tonnellate di trattamento di rifiuto tal quale in ottemperanza alla circolare Orlando. Al tempo stesso l’impianto di smaltimento rifiuti, è stato confermato strategico nel nuovo piano regionale dei rifiuti. Una notizia accolta con entusiasmo dalla Belvedere e dall'amministrazione comunale Macelloni, tanto che nella nota gli amministratori dicono: “Uno tra i punti fondamentali del programma elettorale, che per questa amministrazione comunale rappresenta un elemento importante per la realizzazione dei propri progetti futuri, è rappresentato dal rilascio dell’autorizzazione da parte della Regione Toscana a poter costruire un Impianto di Trattamento Meccanico e Biologico Aerobico (ITMBA)”. 

“Facciamo presente, - continuano dal comune di Peccioli - come detto più volte, che Belvedere, ben consapevole della naturale evoluzione nell’ambito della gestione dello smaltimento dei rifiuti, ha più volte inoltrato, dal 2006 ad oggi, alla provincia di Pisa e all’Ato (l'ambito territoriale ottimale) proposte per una gestione industriale del rifiuto attraverso procedure di pretrattamento per diminuire lo stesso in discarica. Oggi, in virtù proprio dei principi espressi dalla circolare Orlando del 2013, a livello regionale è stata ravvisata la necessità di dotarsi di un impianto, anche se per un periodo di tempo limitato, di questo tipo e la regione Toscana, grazie alle buone referenze ottenute negli anni, ha assegnato a Belvedere con un ordinanza l'incarico di “di provvedere all’invio del progetto di un impianto idoneo sia ad eseguire una selezione meccanica del rifiuto urbano indifferenziato che la stabilizzazione della frazione organica derivante dal sottovaglio del rifiuto urbano indifferenziato” naturalmente da costruire nell’impianto di smaltimento rifiuti di Legoli.” Nell’ottica di ottemperare a quanto richiesto la belvedere ha progettato un impianto di pretrattamento del rifiuto con riduzione del suo peso-volume e successiva igienizzazione. Un impianto importante perché attraverso la sua costruzione si completa e si ottimizza il impianto esistente e per di più consente di poter accogliere rifiuti da trattare, così da poter dare ancora una volta un contributo significativo allo smaltimento corretto dei rifiuti in Toscana. “Questo è l’impegno che abbiamo preso, - dicono gli amministratori pecciolesi - una responsabilità che siamo riusciti a rispettare fino ad arrivare alla conferenza dei servizi di oggi in Provincia dove il progetto è stato approvato preliminarmente con il rilascio del percorso autorizzativo necessario, rendendo così l’impianto pronto al trattamento dei rifiuti. La Belvedere si è già attivata ed è pronta con il progetto esecutivo alla costruzione dell’impianto che si prevede accoglierà, per la lavorazione, circa 72mila tonnellate di rifiuto tal quale all’anno. Ora – concludono dall'amministrazione di Peccioli e dalla Belvedere - l’obiettivo attuale diventa quello di stabilizzare l’impianto all’interno della programmazione regionale dove, alla luce anche di quanto approvato nel nuovo piano dei rifiuti, il ruolo strategico dell’impianto di Peccioli è stato confermato come noi da sempre sostenuto”.



Tag

Mes, Di Maio: «Nessuno scontro con Conte»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità