Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:50 METEO:PONTEDERA10°20°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nubifragio a Catania: le immagini dall'alto con il drone, danni ingenti

Attualità giovedì 16 settembre 2021 ore 10:53

Route 21 ha fatto tappa a Pontedera

Route21, ha fatto tappa a Pontedera il tour in moto dei ragazzi Down. Il viaggio tocca 25 città in tutta Italia. L'accoglienza in piazza Curtatone



PONTEDERA — Ha fatto tappa anche a Pontedera la Route21, il giro dell’Italia in moto con i ragazzi Down organizzato dall’associazione Diversa-Mente di Verona. A ricevere, ieri sera, la delegazione presso Piazza Curtatone e Montanara c’erano il vicesindaco Alessandro Puccinelli, l’assessore alle politiche sociali di Pontedera Carla Cocilova, l’assessore alle politiche sociali della Regione Toscana Serena Spinelli, gli harleysti e i rappresentanti del Pontedera Vespa Club.


“Per noi è un onore ospitare questa tappa – ha dichiarato il vicesindaco Puccinelli – la Route21 è un’iniziativa di altissimo valore sociale. Come amministrazione siamo molto impegnati sulle politiche inclusive”.

Nata come un viaggio e non come un progetto, la Route21 ha l’obiettivo di sottolineare che non esistono diversità ma opportunità e che ognuno può raggiungere i propri obiettivi. A raccontare nel dettaglio l’iniziativa è Gian Piero Papasodero, il biker che accompagna i ragazzi Down in un tour lungo tutto lo stivale.

“La Route21 – dice il vicepresidente di Diversa-Mente – è nata per coniugare il mio desiderio di dare un’opportunità ai ragazzi Down con la mia passione per le moto. Il viaggio è la forma migliore per aprire le mente di qualcuno, ti dà l’occasione di vedere nuovi posti e conoscere nuova gente”.

Dopo aver lanciato un appello alle istituzioni affinché aiutino la Route21 a diffondere il proprio messaggio e i propri valori, Papasodero ha consegnato al vicesindaco Spinelli la maglia ufficiale della settima edizione.

“La Regione Toscana è da sempre attenta alle persone più svantaggiate – ha dichiarato l’assessore regionale Spinelli – Le consideriamo prima di tutto portatori di diritti, tra cui anche quello di divertirsi, di vivere la socialità e di fare le proprie scelte di vita”.

Partita il 4 settembre da Cervia, nel suo lungo viaggio la Route21 toccherà ben 25 città e fa tappa, tra le altre, a Monza, Genova, Pontedera, Crotone, Salerno, Catania, e poi di nuovo su verso Roma e Viterbo, dove si concluderà domenica 3 ottobre.

I ragazzi si alternano in una sorta di staffetta che li vedrà tutti riuniti per la tappa conclusiva del viaggio. Lungo il tragitto amici e sostenitori si uniranno alla spedizione e percorreranno qualche chilometro della Route.

Giunta alla settima edizione, la Route21 Chromosome on the Road prende ufficialmente il via nel 2015 con l’obiettivo di sfidare l’omologazione che spesso incasella i ragazzi affetti da sindrome di Down e lasciar emergere il carattere e le peculiarità di ognuno.

Il nome dell’iniziativa è emblematico e richiama il mito americano della Route 66, la famosa autostrada che attraversa gli Stati Uniti da est a ovest, percorsa per decenni da automobilisti e motociclisti. Ma in questo caso c’è una connotazione particolare, il 21, che fa riferimento a quel cromosoma in più della sindrome di Down.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il cantiere si prolunga e arriverà fino a metà dicembre. La chiusura del ponte sull'Arno sta provocando disagi per gli automobilisti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Fabrizio Bandecchi

Sabato 18 Settembre 2021
Onoranze funebri
PUBBLICA ASSISTENZA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Spettacoli