QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°13° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 17 ottobre 2019

Politica sabato 31 gennaio 2015 ore 16:00

S. Maria a Monte, via al nuovo piano strutturale

Ilaria Parrella
Ilaria Parrella

Approvato in consiglio anche l’avvio del procedimento di variante al regolamento urbanistico. Parrella: “Così interpretiamo le esigenze del territorio”



SANTA MARIA A MONTE — Via libera al nuovo piano strutturale e anche al procedimenti di variante al regolamento urbanistico. L’approvazione è arrivata nel corso della seduta del consiglio comunale del 28 gennaio scorso.

“Quest’amministrazione – ha commentato il sindaco Ilaria Parrella – al momento del suo insediamento si è trovata uno strumento urbanistico che non rispondeva più alle mutate esigenze del mercato immobiliare e produttivo del nostro territorio. La nostra volontà – ha aggiunto – è quella di rivedere le aree edificabili che magari sono state individuate da molti anni ma che non sono più appetibili per il mercato edilizio ed evitare che il cittadino continui a pagare le imposte (Imu) su terreni che difficilmente saranno utilizzati. Il nostro obiettivo – ha concluso il primo cittadino – non è quello di “fare cassa” e far pagare il cittadino, ma quello di interpretare i bisogni e le esigenze di un territorio che cambia e che deve rispondere ad un mercato edilizio che muta velocemente”.

Un adeguamento ai tempi, quindi, e alle normative regionali che – come ha sottolineato anche l’assessore all’urbanistica Silvano Melani – “prevedono una riduzione delle aree fabbricabili e impongono una profonda revisione del territorio comunale”.

In questo senso, la giunta Parrella ha emesso un avviso pubblico, attraverso il quale tutti i cittadino potranno presentare proposte utili alla formazione della variante al regolamento urbanistico entro il 14 marzo.

“Saranno infatti premiati interventi – ha precisato l’assessore – commisurati all’effettiva fattibilità, all’ubicazione (preferibili quelli all'interno del tessuto urbano esistente o in continuità con esso), ambiti già serviti da reti di infrastrutture e servizi, al recupero del patrimonio edilizio esistente e alla rigenerazione di esso, alle ricadute positive degli interventi sul tessuto sociale ed economico, in termini di occupazione, servizi, riqualificazione di aree degradate”.

I tecnici estensori del piano saranno a disposizione di chi vorrà informarsi meglio per un giorno a settimana, il giovedì dalle 9 alle 12.

L’amministrazione comunale ha inoltre previsto il rimborso dell’Imu versata per i terreni per i quali sarà accettato la variazione da area da edificabile a verde (due annualità).



Tag

"Conte falso come il Parmesan", bagarre Lega in Senato. Casellati sospende la seduta

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità