comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:18 METEO:PONTEDERA11°17°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 27 ottobre 2020
corriere tv
Conte firma il nuovo dpcm: bar e locali chiusi dalle 18

Sport sabato 06 luglio 2019 ore 12:30

Salvataggio Fc Ponsacco a mezza strada

Raccolta la metà circa dei 53mila euro necessari per l'iscrizione al nuovo campionato che scade venerdì prossimo. Previste altre iniziative



PONSACCO — A metà strada esatta dell'appuntamento con l'iscrizione al campionato (12 luglio) e altrettanto a metà strada per i soldi necessari a salvare l'Fc Ponsacco 1921. Questa è la situazione a oggi, sabato 6 luglio, mentre le speranze di arrivare alla fatidica cifra di 53mila euro sono in aumento, visto la grande mobilitazione dei cittadini, degli imprenditori, commercianti e artisti ponsacchini.

Metà strada, parlando di soldi, già raggiunta con la cena al campo sportivo che ha fruttato circa 7mila euro e con le offerte spontanee dei cittadini di ogni ordine e grado. Lunedì è invece in arrivo uno spettacolo con ingresso a 10 euro mentre mercoledì è prevista una seconda cena. Ma non solo: parte un'asta on-line per assicurarsi una maglia di serie A e altre iniziative ancora sono pronte a decollare.

Intanto con i primi soldi sono state pagate le multe non ancora evase del campionato scorso mentre col passaggio in blocco alla Ponsacco Academy di Matteo Giusti è stato salvato, a parte qualche eccezione come succede tutti gli anni, il vivaio di 350 fra bambini e 'giovanotti' che rappresentano un grande patrimonio per il calcio rossoblù.

La sindaca Francesca Brogi, il presidente in carica Massimo Donati - che ha rivolto un grande elogio agli ultras per quello che stanno facendo -, e altri del gruppo "salva Ponsacco" si sono comunque appellati, potremmo dire raccomandati, al popolo ponsacchino affinché continui la catena di generosità per raggiungere la tanto agognata cifra dell'iscrizione. Dopo la quale si cercheranno strade anche per ottenere in qualche modo la gestione delle quote, il 98 per cento, in mano a Walter Buonfiglio, già amministratore delegato e ora agli arresti per il presunto scandalo dei succhi di frutta alterati. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cultura

Lavoro