Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:05 METEO:PONTEDERA19°33°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Stade de France, ancora disordini: la polizia usa gas lacrimogeni e spray urticanti sui tifosi (e i bambini)

Politica lunedì 24 gennaio 2022 ore 15:13

Ampliamento Ecovip, contrarietà del centrodestra

Ecovip (foto: ecovip.it)

I consiglieri regionali Elena Meini (Lega) e Diego Petrucci (Fdi) portano l'attenzione sulla richiesta di ampliamento dell'azienda di rifiuti



SANTA MARIA A MONTE — “Siamo assolutamente concordi con la ferma opposizione manifestata da alcuni comitati locali composti da cittadini e dall’amministrazione comunale di Santa Maria a Monte, i quali osteggiano la possibilità che la Regione autorizzi l’ampliamento dell’impianto di rifiuti, gestito dalla Ecovip, società che ne ha fatto espressa domanda.” Così Elena Meini, consigliera regionale della Lega, facendosi portavoce anche per la Lega del Comprensorio del Cuoio.

“Tra l’altro si tratterebbe di aumentare il conferimento di quelli definiti speciali - ha proseguito Meini -, quindi potenzialmente pericolosi. Una richiesta, quindi, da rispedire immediatamente al mittente; in caso contrario, si potrebbe, infatti, andare incontro a problematiche di tipo ambientale ed anche di salute pubblica. Non è minimamente accettabile che la predetta area ed in generale la provincia di Pisa, diventino, quindi, sempre più la discarica della Toscana".

“La questione non deve essere, pertanto, assolutamente sottovalutata - ha concluso la consigliera della Lega - e vogliamo ribadire il fatto di essere a fianco degli abitanti che, giustamente, sono preoccupati dalla possibilità che la struttura, ancorché potenziata, vada ancora di più a saturare un comprensorio, quello del Cuoio, già, da tempo, sotto pressione. Da parte nostra, faremo tutto quello che è di nostra competenza per far sì che la Regione non autorizzi alcuna implementazione di rifiuti presso l’impianto in oggetto".

Sulla stessa linea il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Diego Petrucci. “Faccio appello alla Regione Toscana, ed in particolare all’assessore all’Ambiente Monni e all’assessore alle Attività produttive Marras, affinché, sulla vicenda di ampliamento di Ecovip, ascolti il Comune di Santa Maria a Monte. La Giunta regionale non umili le istituzioni territoriali prendendo decisioni contrarie al parere espresso dal Comune, no a decisioni calate dall’alto". 

"La richiesta di ampliamento di Ecovip sta destando forte preoccupazione da parte dei cittadini di Santa Maria a Monte e dei comuni del comprensorio - ha ricordato Petrucci -. Sto, anche, attendendo da oltre un mese una risposta alla mia interrogazione. In vista della Conferenza dei servizi di domani trovo scorretta la mancanza di una adeguata risposta, una grave mancanza istituzionale”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 50 anni da quando Giovanni Meini, Silvano Bibbiani, Rodolfo Taviani e Nicola Pisciscelli, fondarono l’azienda nel 1972.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità