QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 23 novembre 2019

Attualità giovedì 05 novembre 2015 ore 11:23

Scende la Tari, cresce il risparmio

L'Amministrazione comunica un calo che varia dal 6 al 9 per cento, grazie alla scelta di non fornire più i sacchi per il porta a porta



PONSACCO — La bolletta dei rifiuti è calata di una percentuale che varia dal 6 al 9 per cento. Ad affermarlo è l'Amministrazione di Ponsacco, secondo la quale il dato deve essere letto alla luce di una scelta ben precisa: quella di non provvedere più al fornimento e alla distribuzione dei sacchi per il porta a porta, il cui costo ricadeva sulla bolletta dei cittadini.

A detta degli amministratori il dato sarebbe inoltre in controtendenza rispetto agli altri Comuni, dove "la Tari è aumentata anche per gli effetti della circolare Orlando".

I risparmi sono già stati quantificati per famiglie ed imprese. Ad esempio, un nucleo familiare con 4 persone, che nel 2014 pagava 249,61 euro, quest’anno ne pagherà 227,75. Un bar da 100 metri quadri che pagava 2.425,15 euro dovrà versarne 2258,39. Una pizzeria che lo scorso anno pagava 2741,17 euro oggi ne sborserà 2481,03.

"E’ bene ricordare ai cittadini che l’acquisto del materiale necessario alla raccolta differenziata dei rifiuti - ha spiegato l'assessore all'ambiente Emanuele Turini - come sacchi, bidoni e mastelli, il loro confezionamento e distribuzione, avevano un costo per i cittadini che pagavano in bolletta”.

“La legge prevede che il costo totale del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti sia recuperato al 100 per cento attraverso le tariffe - continua Turini - con questa operazione imprese e famiglie possono acquistare dove vogliono i sacchi necessari e al prezzo che ritengono più conveniente”.

Giudicato buono anche l’andamento della raccolta differenziata. L’amministrazione comunale di Ponsacco ci tiene poi a ricordare l’importanza degli “acquisti verdi”: “E' importante incentivare la filiera del riciclo per incrementare un’economia green che può far solo bene al sistema economico dell’Italia, per questo bisogna non solo fare la raccolta differenziata ma incentrare i propri acquisti verso prodotti riciclati oltre che riciclabili".

In questo senso anche il Comune di Ponsacco ha acquistato per il 2015 ulteriori 22 cestini per la raccolta differenziata, da posizionare nei parchi, viali e giardini. Sono cestini particolari perché realizzati con il riciclo delle bottiglie di plastica e che si aggiungono a quelli già acquistati nel 2014.



Tag

Manovra, Salvini: «Totale instabilità, pesa più delle tasse»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità