QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 14 novembre 2019

Cronaca mercoledì 22 aprile 2015 ore 13:00

Terreni a Marchetti: "Comunque ti aiuteremo"

Mirko Terreni
Mirko Terreni

Il sindaco scrive alla redazione garantendo assistenza all'anziano disabile in attesa di assegnazione di casa popolare. Ritirata la protesta



CASCIANA TERME LARI — Questo il testo integrale che il Sindaco Mirko Terreni ha fatto pervenire in redazione sulla protesta di Sebastiano Marchetti per l'assegnazione di alloggio popolare:

"Situazione di Marchetti Sebastiano: in considerazione del fatto che nel 2012 quando è stata composta la graduatoria viveva in una casa certificata dall'asl come antigenica aveva ottenuto 8 punti. Oggi essendo necessario procedere all'assegnazione delle case popolari, giunte a completamento, viene controllato il permanere dei requisiti. Nel frattempo Marchetti si è trasferito in una nuova abitazione che, pur essendo stata controllata dalla ASL non risulta antigenica, quindi ha perso i relativi punti passando da 8 a 6. La legge prevede che in caso di parità di punti si proceda al sorteggio, questo è in programma per il 27. Marchetti è nella medesima situazione di altre 2 persone quindi si procederà al sorteggio fra loro pertanto anche se con meno punti tale soggetto è ancora in graduatoria ed è possibile che la casa popolare gli sia assegnata.
Come ho detto a lui personalmente, in ogni caso il comune non lascerà solo nessuno come non ha lasciato solo nessuno fino ad oggi".

Sebastiano Marchetti è un anziano signore  precario di salute che vive a Casciana Alta, che da tempo aspetta l’assegnazione di una casa popolare, e che è in graduatoria per uno dei 12 alloggi di recente costruzione nella frazione.

Sennonché, con il suo recente trasferimento da una unità abitativa considerata “umida” ad altra con caratteristiche più idonee, si è trovato a perdere punteggio.

Questo ha determinato, per Marchetti, il mantenimento della sua posizione in una classe privilegiata (gli anziani che secondo la legge regionale devono comunque essere assegnatari di almeno un alloggio) ma a doversi sottomettere ad un sorteggio con altri richiedenti con pari punteggio al suo.

Questo nuovo stato di cose ha fatto scattare nell’anziano la voglia di protestare, recandosi in Comune, lunedì mattina, con tanto di cartelli, dichiarando la sua volontà di iniziare uno sciopero della fame e di cessare l’assunzione dei farmaci.

Lunedì 27 aprile alle 15, come ha ricordato il sindaco Terreni, ci sarà il sorteggio, al quale Marchetti dovrà irrimediabilmente sottoporsi e se non uscirà primo tra gli “anziani” andrà a finire nella graduatoria generale.

I meccanismi non sono certo di facile comprensione, sono farraginosi per gli stessi funzionari che adempiono al loro dovere applicandoli, e diventano odiosi per coloro che aspettano una casa da anni, ma vanno applicati.

Il Sindaco Mirko Terreni ha assicurato l’anziano che se il sorteggio non lo vedrà assegnatario di un alloggio popolare a Casciana Alta, sarà comunque aiutato dalle Istituzioni, e con questa assicurazione Marchetti ha abbandonato la sua protesta.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Venezia, le immagini aeree di Pellestrina invasa dall'acqua

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca