QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 22°36° 
Domani 23°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 23 luglio 2019

Attualità venerdì 20 febbraio 2015 ore 15:15

Unione, 6 milioni di euro e 25mila interventi

Il lavoro dei Comuni unificati in campo sociale ed educativo. Tutti i numeri dai contributi affitto a quelli per le scuole fino alle nuove nascite



PONTEDERA — Quasi sei milioni di euro e oltre 25mila interventi in campo sociale ed educativo da parte dell'Unione Valdera nel 2014.

Si tratta di risorse per quasi la metà derivanti direttamente dai bilanci comunali e per il rimanente 55 per cento frutto di trasferimenti statali e regionali ed in piccola parte privati. Ai benefici a diretto sostegno dei bisognosi sono andati oltre 700mila euro tra contributi monetari, buoni spesa alimentari, buoni spesa sanitari, bonus acqua, borse spesa solidali e voucher Inps.

Contributi per l'affitto - A causa di minori trasferimenti statali sono risultati in netto calo rispetto al 2013 i contributi per l’affitto a cui comunque sono andati oltre 930mila euro per 1132 famiglie beneficiarie ed alle famiglie sottoposte a provvedimenti esecutivi di sfratto 92mila euro, che in sostanza hanno evitato alle 20 famiglie interessate di non ritrovarsi per strada. Agli assegni di maternità e per i nuclei familiari numerosi oltre 930mila euro con un consistente aumento rispetto all’anno precedente: infatti dalla fine del 2013 anche i cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo ne hanno diritto e possono pertanto presentare domanda.

Aiuti alle famiglie di studenti - Davvero ricco e pressoché tutto a carico dei Comuni l’esborso finanziario o le mancate entrate derivanti dagli aiuti alle famiglie degli studenti. Si va dalle 5659 cedole librarie consegnate alle famiglie per l’acquisto dei libri della scuola primaria, alle oltre 1925 famiglie beneficiarie del pacchetto scuola relativo all’anno scolastico 2013/14, mentre le mancate entrate da agevolazioni per la refezione ed il trasporto scolastico ammontano a circa 680mila euro comunque in calo rispetto all’anno precedente in cui erano salite a circa 900mila euro. Le mancate entrate per abbattere le rette degli asili nido pubblici risultano inferiori rispetto a quelle del 2013, ma ciò è dovuto al mancato conteggio quest’anno dei contributi erogati per gli asili comunali di Peccioli e Santa Maria a Monte, mentre quelli di Pontedera sono rimasti sostanzialmente stabili. Alle famiglie beneficiare dei servizi dei nidi privati accreditati sono andati oltre 670mila euro (170mila in più dello scorso anno) sotto forma di voucher che sostanzialmente abbattono le rette in base all’Isee, mentre ai genitori dei bambini che frequentano le materne paritarie sono stati erogati 231mila euro, con un aumento di 170mila euro rispetto allo scorso anno.

Nuove nascite - Infine gli interventi erogati dalla Regione Toscana: a favore dei figli nuovi nati, adottati o collocati in affidamento preadottivo, a favore delle famiglie numerose con almeno quattro figli, a favore delle famiglie con figlio disabile. Complessivamente i beneficiari sono stati 821 (789 nel 2013) per complessivi 580mila euro. I contributi ammontano a 700 euro annui (più i 175 euro per ciascun figlio oltre il quarto) e sono eventualmente cumulabili tra loro. La legge è finanziata anche per il 2015.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Cronaca