QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 7° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 12 dicembre 2019

Attualità martedì 10 novembre 2015 ore 17:30

Qual è il portone più bello del reame?

Al via un seminario gratuito per riqualificare gli ingressi di casa nel centro storico: "Invitare qualcuno a casa è incaricarsi della sua felicità"



VICOPISANO — Il seminario gratuito per avere un portone più bello. Lo propone l'Amministrazione vicarese e si tratta di un corso gratuito per riqualificare il proprio ingresso di casa nei centri storici. 

Inizierà venerdì 27 novembre, ma è possibile iscriversi da subito nella Biblioteca Comunale Impastato. "Per un ingresso più bello - l'ingresso di casa tra storia, architettura e giardino" , dedicato alla riqualificazione del centro storico di Vicopisano e delle altre località del territorio. Parafrasando una frase di Anthelme Brillat-Savarin: "invitare qualcuno vuol dire incaricarsi della sua felicità quando fa il suo ingresso a casa nostra". 

L'Amministrazione spiega l'interessante iniziativa: "In un borgo come quello di Vicopisano o delle frazioni, dove vestigia storiche e paesaggio rendono lo scenario incantevole e ingressi, case, angoli e spazi decorati e ornati di fiori e piante, sono voci ed espressioni importanti di una bellezza diffusa". 

Il seminario-corso è organizzato dall'Associazione Ville e Giardini segreti di Elena Batoni, architettura estetica, e Loriana Quinti, gardener. Oltre a loro a tenere al seminario ci saranno, per la parte storica, il professor Giovanni Ranieri Fascetti e Franco Tommaso, agronomia e florist. L'orario di inizio è previsto per le 17 o per le 21 (a seconda del numero delle prenotazioni e delle relative preferenze). E' possibile iscriversi e avere informazioni scrivendo a biblioteca@comune.vicopisano.pi.it



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cultura

Cronaca

Attualità