QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°17° 
Domani 15°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 24 ottobre 2019

Attualità mercoledì 18 marzo 2015 ore 11:00

Vinitaly 2015, quattro aziende dalla Valdera

L'azienda agricola Castelvecchio a Terricciola
L'azienda agricola Castelvecchio a Terricciola

Alla prestigiosa kermesse di Verona ci saranno anche le cantine del Consorzio Terre del Silenzio. Sedici in totale le aziende dalla provincia di Pisa



TERRICCIOLA — Ci saranno anche quattro aziende locali a rappresentare la Valdera alla 49esima edizione del Vinitaly in programma a Verona dal 22 al 25 marzo prossimi. Si tratta delle cantine del Consorzio Terre del Silenzio e in particolare di Bellavista Toscana di Lajatico, Castelvecchio, Fattoria Fibbiano e Podere La Chiesa di Terricciola.

In totale però, sono 16 le aziende e i consorzi provenienti dalla provincia di Pisa che, accompagnate dalla Camera di Commercio, troveranno spazio in uno stand istituzionale di 116 metri quadri nel padiglione 9 stand B13 e sfrutteranno le opportunità offerte dal più grande salone mondiale dedicato al vino e ai distillati che, nell’edizione 2014, è stata in grado di attrarre oltre 155mila visitatori di cui quasi 56mila stranieri.

La Camera di Commercio di Pisa è una delle otto che, in tutta Italia, hanno investito per portare il vino del proprio territorio alla kermesse scaligera. Secondo i dati estratti stamani dal sito della manifestazione, la Camera pisana porterà a Verona quasi la metà delle 40 realtà riconducibili alla provincia.

Tutte le aziende puntano ovviamente a implementare le esportazioni che, secondo i dati Istat contano nel 2014 una crescita media del 2,3 per cento rispetto all’anno precedente con tassi interessanti non solo negli Usa, tradizionale mercato di riferimento grazie alla grande presenza della ristorazione italiana, ma anche per realtà come il Brasile, Singapore, il Canada, la Svezia, la Svizzera, la Polonia, i Paesi Bassi, il Belgio e la Francia. Perdono invece terreno altre piazze importanti come la Germania e il Regno Unito. 



Tag

Manovra, Fioramonti: "Sono preoccupato, risorse per la scuola sembrano poche"

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Sport

Lavoro