Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PONTEDERA14°20°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 30 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Spettacoli lunedì 23 marzo 2015 ore 18:00

A teatro con Chicchi, la ragazza della mimosa

Nel 70esimo anniversario della Resistenza, l'Odeon ospita uno spettacolo tutto dedicato a Teresa Mattei



PONSACCO — Fu protagonista della Resistenza con il nome di partigiana Chicchi, la più giovane deputata eletta all’Assemblea Costituente nel 1946, la donna che suggerì al presidente Longo di adottare la mimosa come simbolo dell’8 marzo. Non c'è quindi miglior periodo del mese corrente e dell'occasione del 70esimo anniversario della Resistenza per ricordare Teresa Mattei. E Ponsacco sceglie di farlo ospitando, venerdì 27 marzo alle 21 sul palco del cinema teatro Odeon, lo spettacolo Chicchi, la ragazza della mimosa.

L'opera, curata dalla compagnia Teatro QuintEssenza, propone una narrazione teatrale su un bello scritto del giornalista Riccardo Cardellicchio, con la regia di Sandro Billeri, che si basa sul racconto fatto dalla Mattei all'autore e ripercorre la lunga vita della donna che a 17 anni viene espulsa da tutte le scuole del Regno perché contesta le lezioni sulla difesa della razza e poi si ritrova protagonista di tante battaglie contro la guerra, per la libertà, per la promozione dei diritti dell'infanzia.

Proprio su iniziativa della Mattei, nel 1987, venne fondata a Ponsacco la Lega per il diritto dei bambini alla comunicazione, associazione che mise in piedi il progetto Radio Bambina, trasmissione radiofonica diretta dal figlio Muzio e rimasta operativa fino al 2000.

"Quello a Ponsacco - ha detto il figlio di Teresa Mattei, Rocco Muzio - dev'essere un punto di partenza, per mantenere l'importante legame che mia mamma aveva con la Valdera e per arrivare con la storia ai ragazzi di oggi. Lo spettacolo di venerdì - ha aggiunto - è bello e merita. Presenta qualche imprecisione perché si mescola erroneamente al vissuto di Italo Calvino, ma offre un prezioso spunto per dialogare con i giovani che è importante che capiscano che solo ascoltando e parlando si comprende quella storia che hanno fatto e continueranno a fare i disobbedienti".

"Venire a questo spettacolo venerdì - ha detto il vicesindaco Fabrizio Gallerini - non sarà un semplice ricordare, ma un continuare un percorso di Resistenza, di difesa della Costituzione, di impegno politico, umano e femminile. Teresa Mattei è stata ed è ancora un punto di riferimento per questo Comune".

Alla conferenza stampa di presentazione, alla quale erano presenti anche la sorella Ida Mattei e l'assessore al sociale Tamara Iacoponi, è stata inoltre anticipata la volontà dell'amministrazione comunale e del figlio Rocco Muzio di organizzare prima della fine delle scuole un incontro con gli studenti per parlare della figura di Teresa Mattei e consegnare il volume sulla lunga attività parlamentare della ragazza di Montecitorio pubblicato un anno fa dalla Camera dei Deputati. 

Anna Dainelli
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Danneggiamenti ai locali e disturbo ai lavoratori della struttura: la Polizia e la Municipale hanno fermato diversi ragazzi, molti dei quali minorenni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità