QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15°29° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 19 giugno 2019

Attualità venerdì 18 settembre 2015 ore 14:50

Pio Alberto Del Corona sarà beatificato

Sabato 19 settembre a San Miniato si beatificherà il vescovo che il 2 maggio 1875 riconsacrò la chiesetta di San Rocco a Usigliano



CASCIANA TERME LARI — Sabato 19 settembre alle 10,  nella chiesa del convento di San Francesco a San Miniato, sarà celebrata la beatificazione di monsignor Pio Alberto Del Corona, che il 2 maggio 1875 benedisse e riconsacrò l'Oratorio di San Rocco a Usigliano, appena ristrutturato.

Si tratta della prima beatificazione nella diocesi di San Miniato.

La cerimonia sarà presieduta dal cardinale Angelo Amato, delegato Pontificio e prefetto della Congregazione per le cause dei Santi, alla presenza di vescovi provenienti da tutta Italia e altre importanti autorità ecclesiastiche.

Si tratta del primo vescovo e primo cittadino livornese che riceve la beatificazione. Il processo era iniziato nel 1942 presso la Diocesi di San Miniato e il decreto di promulgazione è stato firmato da Papa Francesco il 17 settembre 2014.

Pio Alberto Del Corona nato a Livorno il 5 luglio 1837 e morto a Firenze il 15 agosto 1912) è l’ultimo di quattro figli nato da un umile negoziante di calzature, che alla tenera età di 17 anni prese la decisione di consacrare la sua vita a Dio, proprio sul sacro colle di Montenero, a pochi chilometri da Livorno, sua città natale.

Nel 1854 Albertino, come era chiamato in famiglia, chiese al padre di essere accompagnato al convento dei domenicani di Firenze, Il 1 febbraio 1855 vestì per la prima volta l’abito domenicano e il 5 febbraio 1860 celebrò la sua prima messa.

Pio Alberto Del Corona divenne il diciottesimo vescovo di San Miniato il 30 agosto 1906, alla morte del vecchio vescovo di San Miniato, ma gravemente ammalato, rimetteva il suo mandato nelle mani di Papa Pio X, che non le accettò, affiancandoli come Amministratore l’Arcivescovo di Pisa Maffi.

E’ stato autore di oltre 300 pubblicazioni e cofondatore della congregazione delle suole domenicane dello spirito Santo insieme a suor Elena Buonaguidi.

Una preziosissima pubblicazione di Pio Alberto Del Corona, sulle origini del rosario, datata 1884 e intitolata “Le Rose di Maria” edita dalla tipografia vescovile di San Miniato, si trova nella Chiesa di Usigliano.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Politica

Attualità

Lavoro