Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTEDERA16°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Checco Zalone torna con un nuovo video (animato): «Sulla barca dell'oligarca»

Attualità sabato 20 giugno 2015 ore 15:30

La pace nel mondo e... a Usigliano

Romina Gobbo

All'Agriturismo I Castelli le parole di Papa Francesco e il libro "Nessuno strumentalizzi Dio" di Romina Gobbo



CASCIANA TERME LARI — Serata eccezionale a Usigliano di Lari, all’agriturismo “I Castelli”.

Numerosi gli ospiti per parlare del tema della serata “La pace”, attraverso le parole e le testimonianze di Papa Francesco e di Romina Gobbo autrice del libro “Nessuno strumentalizzi Dio”.

Un viaggio in terra santa, con video, registrazioni e la voce del Papa durante il suo recente viaggio.

Sono intervenuti il Sindaco Mirko Terreni e l’Assessore alla cultura Chiara Ciccarè che hanno sottolineato l’importanza di queste iniziative e della divulgazione della cultura della fratellanza e dell’accoglienza.

Di particolare interesse l’intervento di Don Armando Zappolini che si è autodefinito “prete strano” per le sue teorie cristiane su temi volutamente tenuti nell'ombra per tanto tempo dalla Chiesa e che invece ora Papa Francesco sta portando alla luce, e che coincidono con le sue.

Teorie su temi importanti, come la somministrazione del sacramento della comunione ai divorziati che Papa Francesco ha concesso e ai mafiosi che Papa Francesco sta negando.

“Allora tanto strano non sono” dice ironicamente Zappolini, per  non parlare poi di tanti altri argomenti che, dice Zappolini, Papa Francesco affronta con decisione, e che sono molti di più  di quelli che annuncia.

Papa Francesco, conclude Zappolini, è un Papa che vive in difficoltà con Madre Chiesa, per le enormi divergenze su argomenti cardini che per anni la Chiesa non ha volutamente affrontato e per la concreta difficoltà che la Chiesa ha nel seguirlo.

Altro importantissimo intervento è stato quello di Francesco Bagatti, cugino di secondo grado di Bellarmino Bagatti, padre francescano di origine larigiana, il più noto archeologo in terra santa di cui, in apertura, è stato possibile vederne un’intervista.

Anche Francesco Bagatti ha portato il suo messaggio di pace, attraverso le parole del vangelo e raccontando anedotti sul suo viaggio in terrasanta.

E’ intervenuto Alessandro Cipriano – Presidente di Bhalobasa Onlus che ha focalizzato il suo intervento raccontando un fatto realmente accaduto, Laura Cerone Presidente dell’associazione “I battitori di grano”, e Marino Lattici, che si occupa direttamente di tutte le attività culturali e pastorali di Usigliano.

Marino Lattici ha ringraziato tutti e, rivolgendosi ai presenti, si è commosso parlando di Usigliano appellandolo come “il paese più bello del mondo ”, e ha concluso Marino se qualcuno di voi ha da eccepire qualcosa, aggiungo “…dopo il vostro”

Romina Gobbo – giornalista di Famiglia Cristiana ha lungamente parlato della sofferenza del popolo Palestinese e anche Israeliano e come brutalmente la guerra neghi ogni forma di dialogo e di amicizia e come sia sovrana ovunque una grande paura.

Ha chiuso la serata con un’immagine tratta dal video girato in Terra Santa, un’immagine del muro “del pianto” a simboleggiare la negazione di ogni libertà che “le mura” rappresentano.

La conferenza è stata preceduta dalla visita al museo dei presepi guidata da Claudio Terreni – presepista e autore della maggior parte delle opere presenti al museo.

Alla serata era presente un buddista dell’Istituto Lama Tzong Khapa.

Coordinatore della serata il giornalista Fabrizio Mandorlini.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 50 anni da quando Giovanni Meini, Silvano Bibbiani, Rodolfo Taviani e Nicola Pisciscelli, fondarono l’azienda nel 1972. MPT plastica s.r.l., oggi rappresenta una realtà cardine nel settore della produzione di stampi e dello stampaggio ad iniezione di materie plastiche.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità