Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:32 METEO:PONTEDERA10°17°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Devastanti incendi in Texas: chiuso l’impianto di armi nucleari vicino ad Amarillo

Attualità lunedì 11 maggio 2020 ore 09:14

L'epidemia non ferma gli aiuti per il Burkina Faso

Donne spaccatrici di pietre in Burkina Faso

La sezione bientinese del Movimento Shalom non può organizzare né iniziative sul territorio né viaggi. Ma la solidarietà non si ferma



BIENTINA — L'impossibilità - data l'emergenza epidemiologica in atto - di organizzare viaggi o iniziative di raccolta fondi sul territorio non ferma la solidarietà da parte della sezione di Bientina del Movimento Shalom, dal 2007 impegnata in progetti di sostegno e sviluppo a favore del Burkina Faso. In special modo per il villaggio di Pouni.

Annalia, Barbara, Giuliano, Giuseppina, Giuseppe, Maria, Monica, Simonetta e Velia pensano ogni giorno agli amici di Pouni e alla difficile situazione che vive il Burkina Faso, da tre anni vittima delle incursioni provenienti dal Mali e oggi nonrisparmiato neppure dal coronavirus.

"Essendo sconsigliata la nostra presenza là - racconta Giuliano Bandecchi, referente della sez. di Bientina del Movimento Shalom - abbiamo rimandato a tempi migliori di recarci in Burkina per riscontrare la realizzazione dei progetti, incontrare bambini da noi adottati e conoscere e valutare cosa potremmo altro fare al fine di rendere la loro vita il meno difficile possibile". 

Ma la solidarietà non si ferma: "Pur essendo ferma la nostra attività a seguito delle disposizioni del nostro Governo abbiamo inviato in questi giorni a Suor Sabine, referente nostra e di Shalom per la gestione delle adozioni a distanza un contributo finalizzato alla epidemia COVID".

Un contributo che si aggiunge ai tanti inviati nel corso degli anni e che nel 2019 hanno permesso di portare a compimento numerosi progetti. Mentre per questo 2020 l'obiettivo è arrivare all'installazione di pannelli solari per la produzione energia elettrica nella struttura di Fada.

"Quello che riusciamo a realizzare a favore dei Burkina - ricorda Bandecchi - è frutto del nostro impegno costante, ma anche ai contributi che riceviamo da privati e aziende come Comune di Bientina, Rotary Club di Castiglioncello grazie all'intercessione del Dott. Carlotti, Carrozzeria Tiglio, Banca di Pisa e Fornacette, Sig,ra Tina". 

"La nostra porta è sempre aperta" è l'invito che Bandecchi rivolge a chiunque voglia contribuire ai progetti portati avanti dal Movimento Shalom di Bientina, che può essere contattata telefonando ai numeri 0587-755308 e 0587-400462.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Rischio idrogeologico e idraulico anche nei Comuni del territorio dopo le piogge continue degli ultimi giorni. Giani: "Protezione Civile in allerta"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport