Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:08 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 17 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità martedì 10 novembre 2015 ore 12:30

Con tre app, il Comune è a portata di un click

Nuovi servizi virtuali permetteranno ai cittadini d'interagire con l'Amministrazione. Segnalazioni, informazioni e turismo arrivano sul cellulare



CALCINAIA — Informazione, promozione e interazione. Sono queste le tre parole chiave che descrivono le finalità di altrettante nuove applicazioni lanciate dal Comune di Calcinaia.

Tre programmi, scaricabili gratuitamente sul cellulare per conoscere, informarsi e segnalare con un click quanto avviene sul territorio e fra le mura del palazzo.

D'ora in avanti le segnalazioni arriveranno con una notifica. Metti una buca, un guasto, una disfunzione: basterà scattare una foto e premere invio e poi seguire in tempo reale le procedure avviate dalla macchina amministrativa.

"Il lancio delle nuove applicazioni si inserisce in un percorso di grande attenzione al mondo della rete - ha commentato il sindaco di Calcinaia Lucia Ciampi -  Riteniamo prezioso il contributo dei cittadini attraverso i social. Per incrementare la collaborazione e la comunicazione ci siamo serviti gradualmente di diversi strumenti e canali: l'obiettivo è quello di raggiungere il maggior numero possibile di persone".

Calcinaia Flash News. - La prima app è quella di cui gli sviluppatori e il Comune vanno più orgogliosi: le notizie pubblicate sul sito comunale arriveranno sui telefoni in tempo reale. Grazie a Flash News si potranno raggiungere inoltre tutti i contatti utili, dalle scuole all'amministrazione, fino alla sanità: basterà cliccare sul numero per far partire la chiamata.

"Abbiamo inserito link a tutti i canali web collegati al Comune, come YouTube, Instagram, Twitter e Facebook, coi quali si può interagire tramite l'applicazione - spiega Massimo Frosini, addetto stampa che ha seguito la messa a punto del servizio. - Si può accedere anche alla pubblicazione periodica Il Navicello".

"Siamo partiti dal presupposto che cittadini informati sono più propensi a interagire - ha informato Luca Sechi, sviluppatore dell'applicazione. - Questa app è l'evoluzione di una programmata per Windows e speriamo presto di adattarla per IOS. È tarata sulle esigenze del Comune, quindi è molto importante." Al momento l'app è disponibile solo per dispositivi mobili Android.

Fabbrica del cittadino - Grazie a questa app i cittadini segnalano e propongono interventi e discutono progetti con gli amministratori. Interazione è la parola chiave. Sarà possibile inviare segnalazioni istantanee, anche corredate da foto: se, ad esempio, il cittadino incontra una buca, scatta la foto e la segnala agli amministratori. L'applicazione crea quindi una cronologia.

Accanto a ogni segnalazione appare lo status. Il cittadino fotografa, segnala, poi il Comune esamina (appare quindi la scritta in esame) se è il caso procede con i lavori (inizio lavori) e poi chiude il topic (chiusa). Anche il Comune può lanciare segnalazioni e interpellare i cittadini: ad esempio in caso di allerta meteo. L'applicazione è stata concepita da tre ragazzi lucchesi. A tutela della privacy, c'è anche la possibilità di aprire post segreti visionabili solo dal Comune e il cittadino può scegliere un nickname.

Linko my City - La terza applicazione è stampo turistico e sarà utilizzata per promuovere il territorio. Indicherà ai turisti eventi, iniziative, luoghi d'interesse e rassegne stampa. "Siamo orgoglio si di questa app perché in Toscana siamo gli unici ad averla - ha dichiarato Massimo Frosini -  e al Comune non è costata nulla". Linko contine la descrizione di luoghi e palazzi storici, con una traduzione in inglese e una in tedesco. Se l'utente clicca, ad esempio, sulla chiesa di San Giovanni Battista, trova tutta la storia dell'edificio. I luoghi sono segnalati su una mappa da "omini" bianchi e arancioni: i primi indicano un evento, gli altri un luogo d'interesse: cliccandoci sopra si leggono le descrizioni.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono in calo rispetto a ieri i nuovi casi Covid registrati sul territorio. Si assiste a una inversione di tendenza anche sui ricoveri
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità