Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:30 METEO:PONTEDERA15°19°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiume di fango sfiora le case: a Formia frana la montagna dopo il nubifragio

Politica lunedì 13 giugno 2022 ore 16:30

"L'Unione Valdera non ha funzionato"

La sede dell'Unione Valdera in via Brigate Partigiane

La Lega di Capannoli e Alta Valdera coglie la palla al balzo sul dibattito sul futuro dell'Unione e chiede ai Comuni di tornare a gestire i servizi



CAPANNOLI — Un lungo post della sindaca Arianna Cecchini, nonché presidente dell'Unione Valdera, ha richiamato l'attenzione della Lega di Capannoli e Alta Valdera. Il tema, appunto, è proprio quello del futuro dell'Unione, sulla quale recentemente si sono espressi anche i sindaci di Peccioli e Lajatico.

"Sappiamo bene tutti come nasce l'Unione Valdera: una struttura sovracomunale fortemente voluta dal Partito Democratico con l'intento di avere servizi più efficienti a fronte di un maggior risparmio sui costi di gestione - ha detto Ivo Parodi, segretario del Caroccio locale -buoni propositi che nel tempo, però, hanno mostrato notevoli difficoltà realizzative, tanto da costringere oltre il 50% dei Comuni fondatori ad abbandonare il progetto".

"Oggi le riflessioni della sindaca sembrano andare nuovamente in questa direzione, ovvero pare che si stia aprendo nel suo campo politico, o tra i suoi colleghi sindaci, una sorta di dibattito interno se proseguire o meno con l'Unione - ha continuato - per quanto mi riguarda, l'esperienza non può essere giudicata come un'esperienza positiva. Anzi, se guardiamo al rapporto tra costi e benefici, non ha per nulla funzionato".

"I cittadini di Capannoli e Santo Pietro sanno bene che cosa hanno lasciato qualche anno fa e che cosa è tornato loro indietro - ha ricordato - oggi ci ritroviamo con un Comando di polizia locale in cogestione con un altro Comune, Palaia, e per gli altri la gestione affidata alle solite cooperative. Tutto questo associato alla presenza dell'ente in società private o a compartecipazione pubblica, con maggiori costi di gestione e servizi meno efficienti".

"Sono ormai mature le condizioni per cui a Capannoli il Comune torni a gestire direttamente alcuni servizi essenziali, ma soprattutto ritorni ad attuare politiche aggregative che riportino i cittadini con le associazioni sportive, commerciali e di volontariato a riappropriarsi del loro territorio - ha concluso - queste saranno le tematiche che la Lega porterà nel dibattito politico per le amministrative del 2024".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle piazzole di sosta della strada che da Pontedera porta in Alta Valdera un cittadino ha segnalato la presenza di rifiuti ingombranti abbandonati
DOMANI AVVENNE
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità