Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:30 METEO:PONTEDERA16°21°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 29 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Giornalista nella furia dell'uragano Ian: si aggrappa a un cartello per non volare via

Attualità mercoledì 18 aprile 2018 ore 13:45

La storia di Emanuele al Teresa Mattei

Foto di: foto da Internet

La testimonianza in sala conferenze di Gianpietro Ghidini che racconterà l'esperienza del giovane figlio morto a causa di una droga



CASCIANA TERME LARI — E' in programma mercoledì 18 aprile alle 21, nella Sala Conferenze Teresa Mattei di Perignano, nel plesso scolastico in via Sandro Pertini, l'iniziativa Lasciami Volare. Il racconto della storia del giovane Emanuele attraverso la testimonianza del padre Gianpietro Ghidini.

"Una testimonianza di vita, per cercare di condividere l’idea che non solo possiamo sopravvivere al dolore, ma che le sofferenze e le difficoltà della vita ci possono rendere migliori, perché quello che oggi sembra farci cadere può essere quello che domani ci aiuterà a stare in piedi. Sarà un'occasione per genitori e ragazzi per riflettere e comprendere che da ogni esperienza si possono attivare risorse che non pensavamo neanche di avere".

Emanuele, era un ragazzino di appena 16 anni, quando la sera del 24 novembre del 2013, uscì di casa per andare ad una cena con degli amici.

Uno degli amici più grandi gli offrì “un francobollo” un acido da appoggiarsi sulla lingua. Quell’acido gli fu fatale: il corpo di Emanuele fu ritrovato senza vita in fondo al fiume Chiese quasi nello stesso punto in cui il suo pesciolino rosso era stato inghiottito da un’anatra.

Papà, Giampietro Ghidini, ha trovato in quel dolore il senso della sua vita, e poco dopo ha creato una fondazione per Emanuele, ha scritto il libro Lasciami Volare e va in giro ovunque a parlare della fine atroce di suo figlio.

Pedala in bici per tutta l’Italia insieme ad altri due ragazzi per ammirare la natura e scacciare il pensiero dalla quella sostanza micidiale che ti può far perdere la vita.

L’iniziativa, chiamata appunto Lasciami volare, è organizzata dalla Associazione Ema di Pesciolino Rosso che ha già promosso più di 1000 gli incontri in tutta Italia a cui hanno partecipato oltre 300.000 tra genitori, insegnanti e alunni.

Una testimonianza di vita per aiutare a capire ed accettare le sofferenze e le difficoltà della vita e che quello che sembra farci cadere ci può aiutare a stare in piedi.

All’organizzazione dell’incontro hanno collaborato l’amministrazione comunale di Casciana Terme Lari, e in particolare l’assessora Simona Cestari, l’associazione Amici dell’asilo Santa Lucia di Perignano e il Centro psicologico Performat Salute Valdera.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono due bambini di 10 anni gli aggressori che hanno schiaffeggiato e minacciato due coetanei. Allertato il Tribunale dei minorenni di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Spettacoli

Cronaca