QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°20° 
Domani 12°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 18 ottobre 2019

Elezioni mercoledì 03 aprile 2019 ore 16:30

"La nostra Pontedera risorgerà"

Il centrodestra pontederese ritrova unità, reciproca fiducia ed entusiasmo, presentando il giovane Matteo Bagnoli quale candidato sindaco



PONTEDERA — Ha 33 anni, è sposato dall'ottobre scorso e non ha (ancora) figli - "ma bisognerà che gli italiani tornino a farli" auspica Matteo Bagnoli - viene da tradizioni familiari missine ed è già stato consigliere comunale il candidato sindaco del centrodestra pontederese che Fratelli d'Italia, il suo partito, Lega e Forza Italia, hanno ufficialmente presentato nella sede elettorale di via Roma. Dalla quale, l'hanno detto un po' tutti, "il centrodestra si trasferirà presto a Palazzo Stefanelli sottraendolo alla sinistra che lo governa da 73 anni. Troppi e spesi male soprattutto ultimamente". E per il centrodestra, fra i primi 'colpevoli' di questa situazione ci sono Enrico Rossi e Simone Millozzi.

"Con loro al potere - ha detto Matteo Bagnoli presentato da Matteo Arcenni, mentre sulla parete spiccava anche il nome di Matteo Salvini oltre a quello di Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni - Pontedera è scivolata in una pericolosissima apatia e decadenza. Negozi storici che chiudono malcontento generale, gente che lamenta la decadenza della città, paure per la delinquenza dove gli immigrati hanno una forte presenza e così via. Con noi finirà tutto questo è comincerà un nuovo ciclo. Finalmente". E ancora: "Matteo Franconi tralascia di mettere il simbolo del Pd nei suoi messaggi elettorali, ma sappiate bene che Franconi è del Pd".

Al tavolo dei relatori c'era anche Franco Valleggi, autore nel 1999 del massimo 'punteggio' - 35,60% - ottenuto dal centrodestra alle elezioni comunali. "Sono entusiasta della scelta di Matteo col quale collaborerò volentieri nel solco della destra sociale alla quale tutti e due aderiamo", il che fa capire che nell'amministrazione di centrodestra, ovviamente da conquistare, anche Valleggi avrà-avrebbe un ruolo importante.

Contenta dalla candidatura Bagnoli anche l'avvocata Francesca Morelli che sarà la capolista di Forza Italia e contento Giorgio Petralli della Lega che ha raccontato come anche lui e la sua famiglia "forderpontese" siano stati amici della famiglia del candidato Bagnoli. Aggiungendo che la città ha davvero bisogna di una svolta.

Per Tommaso Tantussi di Fi "i guai di Pontedera vengono, oltre che dalla paura per la troppa criminalità anche dall'enorme indebitamento causato anche dai troppi aiuti dati agli immigrati con la conseguenza di meno aiuti ai pontederesi".

Non sono mancati i ringraziamenti a Federica Barabotti e Domenico Pandolfi "che hanno fatto opposizione in consiglio - ha sottolineato Matteo Arcenni - negli ultimi dieci anni", mentre il sindaco di Abetone-Cutigliano, Diego Petrucci, ha sottolineato l'importanza del ruolo di sindaco, "purché il sindaco sia davvero vicino alla gente e abbia idee chiare che invece il pontederese Enrico Rossi non ha perché una volta sta col Pd e un'altra no, una volta sta con i rom e un'altra volta no, e così via".

Alla conferenza stampa erano presenti anche Giorgio Vannozzi, segretario provinciale Fratelli d’Italia, Raffaella Bonsangue, coordinatrice provinciale Forza Italia, e Gabriele Gabbriellini, segretario provinciale Lega.



Tag

Berlusconi: «Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro il carcere per gli evasori»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Cronaca

Attualità