comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20°30° 
Domani 19°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 02 luglio 2020
corriere tv
Elezioni regionali 2020: candidati, sfide e alleanze

Attualità sabato 30 maggio 2020 ore 08:00

Eternit alla Grillaia, la giunta regionale approva

La discarica "La Grillaia"

Sì al progetto di Nuova Servizi Ambiente di portare ad esaurimento la discarica. Lo sfogo del sindaco Tarrini: "Grande delusione, ma aspettata"



CHIANNI — La giunta regionale, con la delibera 625 del 25 maggio, ha espresso "pronuncia positiva di compatibilità ambientale", relativamente al progetto per la “Messa in sicurezza definitiva e ripristino ambientale mediante recupero volumetrico della discarica La Grillaia” proposto da Nuova Servizi Ambiente Srl. Il progetto, che prevede di portare ad esaurimento la discarica con il conferimento di 270mila metri cubi di Eternit prima della definitiva chiusura, ha sempre trovato contrario il Comune di Chianni

Inevitabile, dunque, la delusione nelle parole del sindaco Giacomo Tarrini nel commentare il via libera arrivato da Firenze. Il primo cittadino ha visto oggi "vanificato" anche il suo ultimo appello di febbraio: ai consiglieri regionali, al Presidente Rossi e al neocandidato a Governatore Giani chiese di adoperarsi affinché la giunta respingesse il progetto presentato dalla Nuova Servizi Ambiente.

Oltre alla delusione, il sindaco chiannerino non nasconde amarezza e indignazione.

"La Giunta Rossi è passata sopra le nostre teste - scrive oggi Tarrini - senza degnarsi di prendere in considerazione i problemi del territorio, in un momento che, oltretutto, già sta vivendo una crisi epocale per l’emergenza Covid: questo sarà il colpo di grazia. Sono passati circa sei anni da quando, appena insediato, ho subito iniziato a lavorare su questo tema fiducioso di attuare il famoso Protocollo d’intesa cosiddetto a “rifiuti zero” prendendo subito atto che era stato commesso un grave inganno ai cittadini del nostro territorio redigendo un documento vuoto, valido solo ai fini elettorali perché non eseguibile ma di effetto.

Dopo anni di incontri, per la maggior parte sollecitati dal sottoscritto, che hanno avuto solo la valenza di una chiacchiera da bar, dopo tante nostre sollecitazioni alla Regione e ad Arpat che hanno portato anche a diffide nei confronti di NSA, si è almeno ottenuto il ripristino di numerose anomalie dell’impianto in stato di degrado ma siamo giunti anche a vedere nascere un progetto che prevede la chiusura e la messa in sicurezza con l’apporto di 270mila m3 di Eternit: in merito a questa soluzione ci siamo sempre opposti e abbiamo sempre manifestato il nostro disaccordo. Nonostante questo, a Dicembre 2019 a conferenza dei servizi abbondantemente inoltrata, con decisioni politicamente prese, ci siamo visti convocare dalla presidenza (capo di Gabinetto) per ascoltare le nostre posizioni e le nostre proposte. La discussione è sempre stata sterile e senza disponibilità a valutare alternative al progetto in approvazione ed è solo servita ad incassare la contrarietà delle Amministrazioni senza dare risposta alcuna.

Il passo successivo fu l’approvazione della conferenza di servizi dopo la quale l’unico appiglio poteva essere che la politica facesse il proprio lavoro indirizzando la Giunta che, invece, proprio il 25 Maggio ha dato il suo voto favorevole, di fatto consegnando in mano della Nsa un bel titolo da molti milioni di euro autorizzando il progetto.

Ora non ci resta che continuare a batterci per risolvere questo annoso problema.

I ringraziamenti sono facilmente indirizzabili a quei soggetti e a quella classe politica ben definiti, e a loro dobbiamo le grandi difficoltà che ci apprestiamo a rivivere nei prossimi anni. Spero rendano conto per questo.

Grande delusione, ma aspettata".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità