comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 29 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, Baldanti: «Pochi tamponi fatti? Le accuse sono un'offesa»

Politica venerdì 14 febbraio 2020 ore 07:20

Grillaia, la politica è trasversale sul no

Mazzeo (Pd): “Condivido preoccupazioni sindaco, al suo fianco per trovare soluzione". Il centrodestra:"Tutti uniti contro riapertura"



TERRICCIOLA — "Sulla prospettiva di una “riapertura” della discarica della Grillaia condivido in pieno le preoccupazioni espresse dal sindaco Mirko Bini. Come già riferitogli di persona, mi attiverò insieme a lui perché sia trovata una soluzione che possa essere soddisfacente per tutti e, soprattutto, sia in grado di tutelare i cittadini e le tante realtà che, in questi anni, hanno scelto di investire sul Comune di Terricciola. Come abbiamo sempre detto, anche per altre realtà della provincia, il nostro obiettivo è e resta quello di coniugare ambiente e sviluppo e per un territorio come Terricciola, che in questi anni è riuscito a valorizzare vere e proprie eccellenze nel campo dell'agricoltura e del turismo, questo vale se possibile ancora di più".

Così Antonio Mazzeo, consigliere regionale Pd, sulla notizia di una possibile riattivazione della discarica della Grillaia nel comune di Terricciola.

E anche il centro destra è d'accordo. Matteo Arcenni, Elena Baldini Orladini, Sauro Colombini e Matteo Leggeri, Consiglieri di Terricciola SiCura, hanno detto:

"Condividiamo le preoccupazioni di Bini in merito al rischio di riapertura della discarica di Chianni. Più volte anche in questa legislatura, ci siamo spesi su questa vicenda e abbiamo sempre ribadito non solo la nostra totale contrarietà a un'eventuale riapertura, ma anche la necessità di azioni che puntino a sensibilizzare la politica Regionale e Provinciale sulla salvaguardia del territorio e sulla soluzione della bonifica senza conferire nuovi rifiuti. Un territorio che è bene ricordare già tanto ha dato e sta dando sul versante dei rifiuti e le molte discariche da Peccioli a Volterra a Pontedera testimoniano come non si possa continuare a considerare la Valdera la pattumiera della Toscana.Per questo nel prossimo consiglio comunale si discuterà proprio di una nostra proposta (allegata) di realizzare una commissione consiliare aperta anche alle associazioni ambientaliste per monitorare la questione, e confidiamo che la maggioranza voglia appoggiare questa nostra proposta".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Cronaca

Cronaca