QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°25° 
Domani 14°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 21 settembre 2019

Attualità giovedì 22 giugno 2017 ore 13:00

Corte dei conti, accolto il secondo ricorso

Cecchi, Pirri, Franconi, Millozzi e Canovai

Millozzi soddisfatto dell'esito positivo sulla presunta violazione del patto di stabilità per realizzare opere pubbliche: "Fatta giustizia"



PONTEDERA — Dopo aver accolto il primo ricorso (a inizio maggio) relativo all'investimento di 690mila euro del 2013 per la costruzione della materna a Santa Lucia, per lavori di manutenzione alla Pacinotti e per le fognature a Montecastello, la giunta di Pontedera mette la parola fine a una vicenda che, come ha sottolineato il sindaco Simone Millozzi, potrebbe fare giurisprudenza. 

Il Comune era stato accusato di aver utilizzato questo stratagemma: rendicontare le cifre impiegate per fare opere pubbliche sul bilancio dell'Unione dei Comuni e non su quello del Comune. Così facendo avrebbe violato il patto di stabilità. Millozzi e la sua giunta si erano difesi dicendo che questa operazione era stata fatta nell'interesse della collettività e in buona fede.

Ieri sera è arrivata dalla corte dei conti la notizia che anche il secondo ricorso (relativo a investimenti fatti nel 2014) è stato accettato.

"Abbiamo vinto anche questo ricorso - ha detto Millozzi con soddisfazione - questa storia si conclude sia per noi che per il Comune di Calcinaia (che era stato accusato della stessa violazione, ndr)". 

"Viene fatta piena giustizia - ha sottolineato il primo cittadino - Pensavamo e pensiamo di aver agito per il bene della comunità. Se questa storia avesse preso una piega diversa ci sarebbero state ripercussioni e sul bilancio e sugli stipendi degli amministratori. Ringrazio lo studio legale Caravita di Toritto e associati di Roma". 

"Questo è uno dei primi casi in Italia che va a sentenza e che da ragione ai comuni - ha spiegato Millozzi - Non c'era giurisprudenza su questo aspetto del rapporto tra Comune e Unioni. Potrebbe fare da apripista ad altre amministrazioni". 

Ma per capire quali ripercussioni potrà avere sui futuri investimenti in opere pubbliche c'è ancora da aspettare: "Dobbiamo leggere le motivazioni delle due sentenze. Non ci sono ancora arrivate" ha concluso Millozzi.

Soddisfazione anche per il segretario del Pd provinciale Massimiliano Sonetti che ha commentato le vicende di Pontedera e Calcinaia: "La vittoria del secondo ricorso contro la Corte dei Conti per investimenti del 2014 è una seconda buonissima notizia per Pontedera, dopo quella del ricorso vinto ai primi di maggio e anche per Calcinaia. A partre dall'importanza delle opere pubbliche interessate, come gli edifici scolastici, che oltre ad essere importanti motori di sviluppo del territorio, sono anche il luogo della formazione e dell'apprendimento per le generazioni future dei nostri territori. Anche se non si conoscono ancora le motivazioni della sentenza, cade l'accusa all'amministrazione comunale di aver adottato uno stratagemma sulla rendicontazione delle risorse per opere pubbliche che andavano a incidere sul bilancio dell'Unione dei comuni violando il Patto di stabilità. Fortunatamente non è stato così e Pontedera potrà andare avanti nel suo percorso di sviluppo delle opere pubbliche per la sua collettività, così come Calcinaia".

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Il premier Conte ad Atreju: «Mai frequentato il Pd e mai avuto la loro tessera»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cultura