QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10° 
Domani 10°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 15 dicembre 2019

Politica giovedì 27 giugno 2019 ore 07:00

L'Arti potrà assumere

Il consigliere regionale Pd Andrea Pieroni

Lavoro, l’ARTI potrà assumere personale per i centri. La soddisfazione di Pieroni: “Voto importante per tutelare e valorizzare le professionalità”



FIRENZE — Approvata ieri pomeriggio dall’aula del Consiglio regionale la proposta di legge che prevede l’autorizzazione dell’Agenzia regionale per l’impiego ad assumere, senza espletamento delle procedure di mobilità con contratto a tempo indeterminato e a tempo determinato, personale da destinare ai centri per l’impiego; e a disporre lo scorrimento delle graduatorie in deroga a quanto previsto dalla norma nazionale.

“Dopo il voto unitario, nella scorsa seduta, alla risoluzione da noi proposta proprio sul tema delle assunzioni nei centri per l’impiego e della necessità di tutelare e valorizzare le professionalità che da anni operano nelle strutture toscane, l’approvazione, oggi, di questa proposta di legge è un ulteriore, importante, passo in avanti – commenta Andrea Pieroni, consigliere regionale, che è intervenuto in aula presentando due emendamenti alla proposta di legge –. Come ho già avuto modo di dire quello raggiunto dalla Toscana, anche grazie al lavoro degli assessori Grieco e Bugli, è un risultato anche politico in linea con le priorità che ci siamo dati sin da inizio mandato, su tutte il lavoro che è per noi una vera e propria ossessione. I lavoratori dei Centri per l’Impiego sono risorse: da anni, svolgono funzioni pubbliche a pieno titolo pur vivendo nella continua incertezza contrattuale; hanno assunto un ruolo di vera e propria trincea sociale negli anni di più grave crisi economica avendo in carico decine e decine di persone; svolgono la funzione più importante dei Centri per l’Impiego che è quella di orientamento per giovani, aziende, persone che si trovano senza lavoro ad un’età avanzata. Da sottolineare che i concorsi che si attiveranno saranno finanziati esclusivamente con risorse regionali perché, nonostante gli annunci, ancora non sono disponibili i fondi del Governo con cui garantire l’assunzione a tempo indeterminato di 709 persone nei prossimi tre anni”.

Nel testo di legge si prevede, inoltre, che la Regione Toscana, gli enti dipendenti, le aziende e gli enti del servizio sanitario regionale, in deroga a quanto previsto dalla normativa nazionale, possano procedere allo scorrimento delle graduatorie approvate a far data dal 1° gennaio 2019.



Tag

Sardine a Roma: la vista dall'alto di piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca