Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PONTEDERA11°20°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità mercoledì 11 marzo 2015 ore 10:40

​Grillaia, un incontro per la chiusura

Legambiente Valdera si interroga sulla vicenda della discarica. Sabato 14 un’assemblea per discutere delle condizioni ambientali



CHIANNI — “Riaprirla ora con 300mila metri cubi, senza avere l’esatta cognizione di cosa è successo là sotto, sentenze o non sentenze, ci pare una prova di incoscienza che ci lascia esterrefatti”. La pensa così Legambiente Valdera sul caso della Grillaia e proprio per sostenere la necessità di chiudere la discarica senza ulteriori apporti di rifiuti, l’associazione organizza un incontro pubblico.

“È possibile – si chiedono da Legambiente – che da una parte si cerchi di lanciare l’Alta Valdera come una zona a vocazione turistica di buon livello, si veda con piacere l’arrivo di visitatori interessati ai prodotti della terra, si aprano bed&breakfast anche piccoli, si vada verso un’economia sana e sostenibile e poi si dia la disponibilità alla riapertura della discarica?”.

Per rispondere a questa domanda e per approfondire la storia del sito e le condizioni ambientali in cui versa da dopo la chiusura nel lontano 1998, l’appuntamento è per l’incontro fissato per sabato 14 marzo alle 21 nella sala convegni del Comune di Chianni.

“Ora spetta alla Regione Toscana – dicono infine da Legambiente Valdera – far sì che la discarica sia messa in sicurezza senza ulteriore apporto di rifiuti e che siano fatte le verifiche ambientali che chiedeva Arpat, fino a controllare anche chi ha poco controllato finora (la Provincia di Pisa). Se è necessario, usi i poteri sostitutivi, come a volte fa. La regionalizzazione della discarica servì ai bisogni di chi non aveva impianti, non è possibile che il danno ambientale ora ricada sulle piccole amministrazioni locali e sulle popolazioni”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incidente stradale lungo la provinciale Francesca Bis, nei pressi di Ponticelli. Intervenuti i vigili del fuoco di Castelfranco, 118 e carabinieri
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cultura

Attualità