QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 7° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 12 dicembre 2019

Cronaca martedì 10 dicembre 2013 ore 17:42

Ha 17 anni, ma gestisce un giro di spaccio

Studente di un istituto tecnico di Pontedera finisce in manette. Centinaia di euro guadagnati con la droga e 120 dosi di hashish nella cameretta



PONTEDERA — Dovevano essere normali controlli e forse nessuno si sarebbe aspettato che un ragazzo di 17 anni che frequenta un istituto tecnico di Pontedera, potesse avere messo in piedi un giro di spaccio di sostanze stupefacenti così articolato e remunerativo, tale da fruttare centinaia di euro ogni settimana. Il giovane residente a Fornacette nel comune di Calcinaia di buona famiglia, come lo descrivono gli investigatori, è stato sorpreso con in tasca una dose di hashish durante i controlli delle forze dell'ordine, scattati prima che gli studenti entrassero a lezione. A controllare i ragazzi che arrivano al villaggio scolastico da tutta la Valdera c'erano gli agenti del locale commissariato di polizia, i carabinieri della compagnia di Pontedera, la polizia locale le unità cinofile del comando provinciale della guardia di finanza di Pisa, aiutate dal cane Aga addestrato nell'attività di contrasto del traffico di stupefacenti. Dopo avergli trovato il piccolo quantitativo di hashish addosso le forze dell'ordine guidate dal vice questore Luigi Fezza, hanno deciso di procedere alla perquisizione della casa del ragazzo dove vive con i genitori. Qui gli agenti e i militari davanti alla faccia incredula e disperata dei genitori hanno trovato 510 euro in banconote di piccolo taglio nascoste nelle custodie dei video giochi, proventi dell'attività di spaccio e 120 grammi di hashish già suddivisi in dosi pronte per essere smerciate. Il ragazzo dopo l'arresto è stato rinchiuso nel carcere minorile di Pisa. Ora dovrà rispondere davanti al giudice del tribunale per i minori dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e verrà comunque segnalato alla prefettura di Pisa quale soggetto tossicodipendente.



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità