QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°21° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 15 ottobre 2019

Attualità mercoledì 24 dicembre 2014 ore 14:21

Il Comune ha agito con grande equilibrio

Sulle nuove rette dell'asilo nido, con i genitori non residenti Macelloni non usa mezzi termini "mancate di rispetto all’intera comunità Pecciolese"



PECCIOLI — Le tariffe 2015 dello Staccia buratta, l'asilo nido di Peccioli, continuano ancora a far discutere. 

Ecco la replica del Sindaco Renzo Macelloni ai genitori non residenti, così come ci è pervenuta

Gentili genitori replico al vostro intervento sulla stampa ricordandovi che sono a conoscenza istituzionalmente e responsabilmente dell’incarico che ricopro ed è proprio da questa consapevolezza che sono partito: dall'esigere rispetto nei confronti di 5.000 cittadini del Comune di Peccioli che, indirettamente si fanno carico di una parte rilevantissima del servizio che anche voi utilizzate.

Se non è stato gradito che abbia comunicato a quanto ammontano le tariffe aumentate e quanta differenza c'è rispetto agli altri asili nido, questo mi dispiace ma è un atto di chiarezza dovuto nel momento in cui si sceglie di imbarcarci in una polemica di questo tipo.

Il Comune di Peccioli ha agito con grande equilibrio, e credo inoltre che abbia bene interpretato le norme, (tanto per chiarezza il Comune di Peccioli ha sempre aumentato le tariffe a partire dal 1° gennaio) ma anche nel caso in cui la giustizia potesse trovare un appiglio per darvi una qualsivoglia ragione non ho dubbi a sostenere che trattasi di una battaglia per la quale moralmente avete torto ma soprattutto nella quale mancate di rispetto all’intera comunità Pecciolese.

Visto che le mie prese di posizione sono pubbliche per ruolo e responsabilità, sarebbe democraticamente e altrettanto corretto conoscere i nomi di chi firma le lettere inviate alla stampa. Queste sono le basiche responsabilità quando si decide di "scendere in piazza", luogo nella quale è possibile ricevere applausi o fischi. Sono convinto che vi sia in origine una forte strumentalizzazione nata per altri fini e dal desiderio di pochissimi genitori mentre la maggioranza, comprensibilmente e naturalmente non apprezzando gli aumenti, capisce ed è anche un po' in imbarazzo! Spero che velocemente possa prevalere un quel buon senso proprio nella consapevolezza del servizio che, con grande serietà e convinzione vi viene offerto.

Il Sindaco

Renzo Macelloni



Manovra, Conte: «Quota 100 rimane, questo è l'indirizzo politico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Spettacoli