Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:53 METEO:PONTEDERA11°21°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Aliseo, «I libici hanno sparato sul peschereccio per uccidere»

Cultura domenica 16 febbraio 2014 ore 10:20

​Lesioni al midollo spinale, per la riabilitazione arrivano i robot

L'esoscheletro robotico per camminare

Fra i progetti dell’Aoup finanziati dal ministero, anche uno sulla cura dei mielolesi che potranno camminare con esoscheletro e Lokomat



PROVINCIA DI PISA — Curare e riabilitare persone con lesioni al midollo spinale attraverso strumenti di alta tecnologia, compresi dei sistemi robotici messi a punto dai ricercatori del’istituto di biorobotica del Sant’Anna. Questo l’obiettivo di uno degli undici progetti dell’Azienda ospedaliera universitaria pisana finanziati nell’ambito di un bando per la ricerca finalizzata e giovani ricercatori del ministero della salute.

Lo studio, coordinato dalla direttrice del Centro Mielolesi Giulia Stampacchia e da Stefano Mazzoleni ingegnere dell’istituto di biorobotica, ha ricevuto un finanziamento di 500mila euro e si propone di analizzare quanto l’utilizzo di strumenti ad alta tecnologia, come la stimolazione elettrica funzionale e i sistemi robotici per il cammino sia statici (Lokomat) che dinamici (esoscheletro) possa influire non solo sul miglioramento funzionale delle persone con lesioni del midollo spinale, ma anche sulla loro percezione soggettiva di benessere.

Oltre alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, al progetto di ricerca parteciperà anche l’Unità spinale di Careggi. Da diversi anni, infatti, persone ricoverate in fase acuta nella struttura fiorentina vengono inviate al centro pisano per completare il processo riabilitativo utilizzando appunto strumenti ad alta tecnologia quali Lokomat e Fes.

Il finanziamento ottenuto dal Ministero della Salute consentirà di effettuare investimenti in risorse umane e strutturali per la riabilitazione delle persone con lesioni del midollo spinale in tutta la regione. Uno degli obiettivi poi è quello di disporre a Pisa, e per la prima volta in Toscana, di un esoscheletro robotico per il cammino dei mielolesi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Covid, mentre la Toscana va verso la terza settimana consecutiva di zona gialla ci sono alcuni territori ancora a rischio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Lavoro

Cultura