Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PONTEDERA10°13°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 11 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Principe Filippo, colpi a salve di cannone in tutto il Regno Unito

Cronaca giovedì 13 febbraio 2014 ore 11:18

​Dall’idea al prodotto, la robotica di servizio nelle aziende di Peccioli

Con un infoday alla Casa Domotica la scuola Sant’Anna ha presentato il progetto che coinvolgerà ricercatori e imprese



PECCIOLI — La robotica esce dai laboratori e arriva anche nell’agricoltura e nella logistica. Così il progetto europeo Echord++ promosso dall’istituto di biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa potrebbe portare grandi benefici a tutta la provincia, alla Valdera e al comune di Peccioli soprattutto, dove si è tenuto nei giorni scorso un infoday al quale hanno preso parte 80 rappresentanti del mondo della ricerca e delle imprese.

Alla Casa Domotica sulla via provinciale La Fila è stato lo scenario per illustrare questo ambizioso progetto europeo che si concluderà nel 2018 e per il quale il Sant’Anna è stato scelto come una delle infrastrutture per testare delle soluzioni robotiche di servizio e per verificare quanto queste siano realmente applicabili sul mercato.

Il nuovo progetto potrebbe portare numerosi progetti di sviluppo, di dimostrazione e di validazione dei robot di servizio. Ogni idea che verrà selezionata potrà ricevere circa 300mila euro. Sono previsti due bandi di concorso di Echord, il primo dei quali si aprirà a marzo prossimo. Per ogni bando saranno selezionate circa 15 proposte in settori come la robotica agricola per raccogliere e coltivare, quella logistica per ottimizzare trasporto e processi industriali o la robotica “multiuso”.

“Il vantaggio – spiegano dal Sant’Anna – che deriverà dal ricevere finanziamenti nell’ambito di Echord è enorme. Ad esempio le aziende di Peccioli, a cui se ne potranno aggiungere altre, che hanno dato disponibilità a costituire laboratori dinamici e realistici avranno la possibilità di verificare l’utilizzabilità della soluzione robotica nella propria realtà e di sviluppare l’idea robotica in un ambiente che non coincide con il laboratorio, verificando così subito l’utilizzabilità dell’idea”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' deceduta a 67 anni una insegnante conosciutissima in tutta la Valdera. Stamani alle undici si terranno i funerali al Duomo
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Cronaca