Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:29 METEO:PONTEDERA17°30°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 18 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sindacalista morto a Biandrate, tensioni davanti allo stabilimento Lidl: responsabile sicurezza "schiaffeggiato"

Cultura giovedì 25 marzo 2021 ore 17:15

Peccioli vuole la Valdera Capitale della Cultura

Una passata edizione di 11Lune d'Estate

La Fondazione Peccioliper finanzia iniziative culturali su tutto il territorio, puntando a candidare la Valdera a Capitale italiana della Cultura 2025



PECCIOLI — La Fondazione Peccioli per l’Arte, d’intesa con il Comune di Peccioli e Belvedere Spa, rinnova il suo impegno nella valorizzazione del territorio e nella promozione della cultura in Valdera, emanando un bando finalizzato al sostegno finanziario di progetti specifici di interesse nazionale. I Comuni coinvolti da questo bando sono quelli di Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia, Peccioli, Pontedera, Ponsacco, Terricciola.

"In un momento storico in cui la pandemia da Covid-19 ha messo a dura prova il settore cultura più di altri - hanno sottolineato dalla Fondazione - e sullo scenario tracciato dalla candidatura di Volterra a Capitale della Cultura 2022, che purtroppo non si è concretizzato con il riconoscimento che il nostro territorio meritava, siamo convinti che si renda necessario far ripartire la Valdera sostenendo progetti che contribuiscano ad una vera e propria rinascita culturale"

"Dal momento in cui il modello Peccioli sarà l’esempio di comunità resiliente nel Padiglione Italia della Biennale di Architettura di Venezia (da Maggio a Novembre 2021) - hanno aggiunto - tutta la Valdera, in questo particolare periodo, sarà oggetto diretto e indiretto di grande attenzione a livello nazionale e internazionale e avrà la possibilità di mettere in risalto le eccellenze culturali che la caratterizzano. Il presente bando nasce, quindi, per promuovere il territorio sostenendo la cultura, con l’obbiettivo che possa essere un esperimento che preluda alla possibilità di candidare la Valdera, intesa come rete di realtà resilienti e integrate, a Capitale della cultura per il 2025".

Obiettivo del bando è la promozione delle attività culturali in Valdera con il sostegno di progetti specifici di interesse nazionale come mostre e spettacoli per i quali saranno stanziati complessivamente 200mila euro. Il progetto oggetto della richiesta di contributo dovrà iniziare non prima del 1° Settembre e dovrà concludersi entro e non oltre il 30 Dicembre 2021. A breve sarà possibile scaricare la modulistica sul sito della Fondazione Peccioliper.

La modulistica compilata, sottoscritta e corredata di tutti gli allegati richiesti, dovrà essere inviata entro e non oltre il 14 Maggio 2021 alla mail info@fondarte.peccioli.net o alla pec fondarte@pec.peccioli.net con oggetto “Bando 2021. Promozione eventi culturali in Valdera”.

Sono ammessi a partecipare al bando i soggetti pubblici e privati in possesso dei requisiti di seguito indicati: i Comuni cui il bando è rivolto; i soggetti privati senza finalità di lucro regolarmente costituiti e statutariamente indipendenti che perseguano scopi di promozione nel settore cultura e che abbiano sottoscritto un accordo di partenariato con il Comune o i Comuni dell’ambito territoriale individuato dal bando, relativamente all’organizzazione e realizzazione dell’evento/degli eventi specifici oggetto della richiesta del contributo.

Non sono ammessi a partecipare al bando: persone fisiche; enti con fini di lucro; imprese di qualsiasi natura (escluse società strumentali, imprese sociali); enti che pur formalmente ammissibili, risultino di fatto riconducibili a soggetti non finanziabili; enti, pur senza scopo di lucro, che abbiano come finalità la tutela degli interessi economici degli associati o rappresentino degli interessi imprenditoriali specifici; partiti, movimenti politici, associazioni sindacali o di patronato; soggetti che promuovano forme di discriminazione, che mirino a limitare la libertà e la dignità dei cittadini o che perseguano finalità incompatibili con quelle della Fondazione Peccioli per l’Arte.

Il contributo potrà coprire fino al 60 per cento delle spese per l'intero progetto, che non dovranno superare gli 80mila euro. Quindi il contributo massimo erogabile per singolo progetto è di 48mila euro.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le fiamme divampate nel pomeriggio in località Colle del Rosselmini - La Croce. Il Comune invita a fare attenzione e a non intralciare l'antincendio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Nila Biasci nei Doveri

Martedì 15 Giugno 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Cronaca