Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:30 METEO:PONTEDERA10°14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, i tifosi del Marocco festeggiano il passaggio ai quarti

Lavoro mercoledì 01 giugno 2022 ore 16:57

"Evidente boicottaggio nei nostri confronti"

Gli esponenti di Confesercenti rinnovano le critiche all'organizzazione della festa del commercio ponsacchina e a Confcommercio



PONSACCO — “Nessun colpo basso riservato alla cittadina di Ponsacco, nessun comunicato assurdo sulla festa del commercio, ma solo un messaggio forte nostro malgrado affinché questo modus operandi venga modificato. Il commercio non può essere esclusiva non solo di una singola associazione ma addirittura di una singola persona che pensa di fare il bello ed il cattivo tempo”. E’ immediata la replica di Confesercenti Toscana Nord, con il suo responsabile area pisana Simone Romoli ed il coordinatore Valdera Cuoio Claudio Del Sarto, all’attacco di Confcommercio dopo le polemiche nate per la festa del commercio di sabato.

“Dispiace prima di tutto per le attività commerciali di Ponsacco ed in particolare per quelle di via Roma e via Sauro, per una situazione che non abbiamo certamente voluto – commentano Romoli e Del Sarto -. Ma la gestione della festa 2022 è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, visto che l’atteggiamento di chi pensa di essere l’unico a dover rappresentare le attività locali non è certo una novità. E proprio sulle iniziative che dovevamo mettere in campo in via Roma e via Sauro abbiamo assistito ad un evidente boicottaggio nei nostri confronti”. 

Per Romoli e Del Sarto i compiti per la gestione della festa “erano stati ben definiti nelle tre riunioni avute con Comune e commercianti". "Chi parla di sei incontri - osservano in proposito da Confcommercio -, evidentemente vuol dire che gli altri li ha fatti senza di noi e quindi fuori da una gestione condivisa. Suddivisione di compiti completamente disattesa da chi vuole essere come sempre assoluto protagonista e pensare di avere canali preferenziali. Noi a questo giochino non ci stiamo più. E le telefonate di sostegno avute dopo la forte presa di posizione, anche da non soci, ci hanno confermato la bontà della nostra azione”. 

“Noi vogliamo che la festa sia un successo - hanno concluso Romoli e Del Sarto - e per questo abbiamo voluto sollevare il problema in ottica futura. Senza dimenticarci però che ad oggi ad una attività di Ponsacco è stato impedito di essere presente all’evento per assurde ripicche di chi dice di volere il bene dei commercianti. Crediamo sia necessario un confronto con il sindaco e l’assessore al quale abbiamo chiesto un incontro ufficiale”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La danza della Valdera continua a mietere successi ai campionati del mondo in Grecia: dopo Capannoli, arrivano i successi per gli adulti e i bambini
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Imprese & Professioni

Cronaca

Attualità