QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°25° 
Domani 14°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 21 settembre 2019

Cronaca venerdì 10 febbraio 2017 ore 19:02

Il crocevia dello spaccio

Foto d'archivio

Il marocchino arrestato dai carabinieri nascondeva oltre un chilo di hashish e forse faceva parte di una rete più ampia. Cresce il fenomeno in Valdera



PONSACCO — Un altro arresto per spaccio nell'ambito della lotta al traffico degli stupefacenti. L'ultimo a finire in manette, dopo il maxi bliz che ha messo in manette 4 spacciatori, per il sequestro di oltre 15 chili fra hashish, marijuana ed eroina pura destinati alla movida di tutta la provincia, è un marocchino di 58 anni residente a Ponsacco.

L'uomo era già noto alle forze dell'ordine, ma risultava in regola con i permessi di soggiorno. Aveva un lavoro ma negli ultimi tempi era rimasto disoccupato, finendo in tal modo nella "rete" dello spaccio. Dopo un pedinamento, i carabinieri hanno perquisito la sua abitazione in via Trieste, dove viveva con la moglie: i militari hanno scoperto oltre un chilo di hashish e mille euro nell'intercapedine dell'armadio, frutto dell'attività di spaccio.

Secondo quanto riferito dai militari dell'arma, molto probabilmente l'uomo era inserito in un traffico più esteso. Nel suo appartamento sono state trovate anche tracce di cocaina e tutto fa pensare che il luogo fosse uno degli snodi del traffico illecito di stupefacenti del nostro territorio: in Valdera, hanno spiegato i carabinieri, il fenomeno è cresciuto notevolmente negli ultimi anni coinvolgendo la comunità nordafricana e in special modo i soggetti che non sono riusciti a trovare un lavoro o l'hanno perso.



Tag

Il premier Conte ad Atreju: «Mai frequentato il Pd e mai avuto la loro tessera»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cultura