QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°14° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 novembre 2019

Attualità venerdì 06 aprile 2018 ore 17:05

Nei luoghi di Paolo pensando alla Palestina

Sono numerose le associazioni del territorio che, in ricordo di Paolo Romboli, hanno programmato un weekend denso di iniziative



PONSACCO — E' con tutta la preoccupazione per i fatti che in questi giorni riportano gli occhi del mondo alla Palestina che sabato 7 e domenica 8 aprile le tante associazioni che hanno aderito al viaggio in ricordo di Paolo Romboli organizzeranno “Con la Palestina nel cuore”. Due giorni di solidarietà in ricordo di Paolo Romboli, amico e attivista della Valdera, impegnatosi per una vita intera a favore di molte cause riguardanti la sua terra e non solo. 

Due giorni che seguono il viaggio, conclusosi meno di un mese fa, in cui in nome di Paolo sono stati piantati ben 400 olivi nell'ambito del progetto “Peace & Olives” promosso da Arci Valdera; due iniziative legate ad una terra che Paolo amava molto, ma anche pensate (a partire dalla biciclettata) ai tanti luoghi che qui in Valdera ricordano le sue battaglie, le sue passioni, i suoi tanti impegni.

"La giornata di sabato 7 aprile - hanno spiegato i promotori - è stata ideata come protesta contro il Giro di Italia che quest'anno partirà da Israele. Un percorso da farsi tutti insieme, in bicicletta, passando e soffermandosi in alcuni luoghi simbolici appartenenti al nostro amico Paolo: lo spazio 'Pertini' a Perignano, luogo dove ogni anno si svolge la Festa Rossa, associazione di cui Paolo è sempre stato membro; il circolo 'Che Guevara', che porta il nome di Paolo come uno dei membri fondatori; il momumento a Peppino Impastato, per ricordare il suo impegno contro la Mafia; la sede di Legambiente, luogo che caratterizza l'impegno per la tutela ambientale e la sua passione per la natura; la sede di Acque S.p.a., che rappresenta la lotta che Paolo ha sempre condotto a favore di un bene pubblico ed un diritto essenziale di tutti come l'acqua. Il giro si concluderà al 'Parco Sorriso', località Il Cavo di Ponsacco, per ricordare la sua passione infinita per la pesca".

Di seguito il programma del percorso del sabato. E' possibile unirsi all'evento in ciascuna delle seguenti tappe indicate, la partecipazione è libera:

  • 09:30 – ritrovo piazzale antistante lo spazio Sandro Pertini, Perignano(Lari)
  • 10:00 – partenza per Ponsacco
  • 10:30 – sosta circolo Che Guevara, Ponsacco
  • 10:50 – sosta al momumento “Peppino Impastato”, Ponsacco
  • 11:10 – partenza per Pontedera seguendo l'argine del fiume Era
  • 11:50 – sosta sede Acque S.p.A.
  • 12:30 – sosta alla sede di Legambiente Pontedera
  • 12:50 – ritorno a Ponsacco seguendo l'argine del fiume Era
  • 13:20 – pranzo al sacco al “Parco Sorriso”(lago “il cavo”), Ponsacco
  • 14:30 – fine percorso

La giornata di domenica 8 aprile sarà invece finalizzata al sostegno del progetto "Peace and Olives", perché tiene insieme alcune delle grandi passioni di Paolo: l'amore per la Palestina e la lotta per la sua indipendenza, gli ideali di giustizia, il supporto concreto e diretto a chi lavora e ama la terra, le piante di olivo. "Attraverso l'adozione di una pianta d'olivo al costo di 20 euro - hanno ricordato gli amici di Paolo - si può sostenere l'acquisto, il trasporto e la messa a dimora di una nuova piantina nei terreni agricoli dei contadini che ogni giorno subiscono l'occupazione israeliana in Cisgiordania e a Gaza. Le piantine acquistate e messe a dimora saranno accompagnate da una targa, come riconoscimento del sostegno alla campagna e come testimonianza del legame di solidarietà che tutti noi, e Paolo in particolare, abbiamo sempre avuto con il popolo palestinese, da decenni in lotta per la propria indipendenza".

Questo il programma della domenica:

  • 12:00 – aperitivo di accoglienza con ricordi e immagini delle tante iniziative condotte insieme a Paolo;
  • 13:00 – pranzo con cucina palestinese a cura di Pop Palestine cuisine e altri amici palestinesi al costo di 15€; adulti e 8€ bambini (prenotazione gradita);
  • 15:00 – pedalando con in mente un mondo diverso: proiezione delle riprese fatte in occasione della biciclettata del 7 aprile;
  • 15:30 – presentazione della campagna “Peace & Olives”: racconto del viaggio in Palestina da parte della prima delegazione del progetto e approfondimenti sulla situazione attuale palestinese a cura di esperti;
  • 18:45 – apericena in musica con Project X (prenotazione gradita);
  • 20:30 – Dome la Muerte e Marina Mulopulos in concerto;

Tutto il ricavato della giornata andrà a sostenere l'acquisto di nuove piante di olivo per gli agricoltori palestinesi che resistono all'occupazione israeliana. Per il pranzo e per l'apericena è gradita la prenotazione ai numeri 349.8488204 o 338.3663452 entro venerdì 6 sera, per il resto la partecipazione è libera.

Queste le associazioni che sostengono l'iniziativa: Associazione Politico Culturale "La Rossa" - Lari, Associazione teatrale "Cantieri Osso del Cane" - Pontedera, Brigate di Solidarietà Attiva - Ponsacco, Chiodofisso - Perignano, Circolo Arci Lari, Circolo Arci Il Botteghino - Pontedera, Comitato Arci Valdera, Comitato No Geotermia Valdera, Coordinamento Antifascista della Valdera, Forum Acqua Valdera, Gruppo di Acquisto Solidale "GASpacho" - Lari, Laboratorio Sociale Ujamaa, Legambiente Valdera, Libera contro le mafie - Pisa, Rete per l'Economia Solidale della Valdera



Tag

Maltempo a Venezia, danni per i commercianti: «Speriamo finiscano il Mose…»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cultura

Cronaca

Cultura