QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 7° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 12 dicembre 2019

Attualità venerdì 25 ottobre 2019 ore 19:00

Nuovo distretto sanitario, via ai lavori nel 2020

L’Ausl ha autorizzato la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della gara di appalto. Importo dei lavori tre milioni. I tempi di realizzazione



PONSACCO — L’Azienda USL Toscana nord ovest ha autorizzato la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della gara di appalto per i lavori di realizzazione del nuovo distretto socio sanitario di Ponsacco. Tre milioni e 50mila euro l'importo messo a gara per le opere di completamento e ampliamento dell’edificio che si trova in via Rospicciano, che avrà tre piani dove troveranno posto la Casa della salute con gli ambulatori dei medici di famiglia e specialisti, la guardia medica, il Cup e gli uffici amministrativi, il centro prelievi, il servizio sociale e il consultorio, il Dipartimento di prevenzione della Valdera con la medicina del lavoro, l’igiene pubblica, la sanità veterinaria e la medicina legale.

L'Azienda USL ha approvato il progetto esecutivo e per l'inizio dei lavori occorrerà attendere i tempi previsti per la pubblicazione, i tempi concessi per presentare le offerte e i tempi necessari ad esaminare le offerte arrivate e a selezionare la ditta vincitrice. Poi si potrà aprire il cantiere, presumibilmente nei primi mesi del 2020. La durata dei lavori è prevista in 18 mesi.

Il nuovo polo sanitario di via Rospicciano avrà spazi più adeguati per rispondere ai bisogni sanitari del territorio (l'edificio ultimato avrà una superficie di 2.750 metri quadrati) e potrà servire ad ampliare i servizi socio sanitari extra ospedalieri contribuendo così anche ad alleggerire i carichi di lavoro dell'ospedale Lotti di Pontedera, per quelle prestazioni che potranno trovare una risposta adeguata anche a Ponsacco.

Inoltre, il nuovo distretto permetterà di superare le criticità con cui gli operatori del vecchio distretto devono convivere nell’attuale sede, anch’essa sempre in via Rospicciano, dove la dimensione degli spazi di lavoro è ormai non più adeguata al numero e al livello di servizi erogati ai pazienti.



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità