QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°13° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 21 settembre 2019

Sport giovedì 24 marzo 2016 ore 11:27

'Bellaria solidarietà' conquista Barcellona

I 18 atleti del gruppo sportivo legati al dipartimento di salute mentale erano in Spagna per giocare il torneo di calcio e volley



PONTEDERA — “Bellaria Solidarietà” è un gruppo nato nel 2008 che tratta le problematiche psico-sociali di molti ragazzi del territorio della Valdera utilizzando lo sport come strumento di riabilitazione nella vita sociale e di benessere.

"La squadra - ha raccontato Francesco Gasperini, uno dei promotori - è partita lunedì mattina dagli impianti sportivi del Gs Bellaria per la Provenza. Dopo una piacevole serata, i ragazzi si sono cimentati in un allenamento di rugby sulla spiaggia. Sudore, risate e placcaggi si sono mescolate con le emozioni di uno stormo di fenicotteri rosa… e poi di nuovo sui pulmini: destinazione Barcellona".

Non solo sport nella trasferta spagnola: "Il mercoledì - ha proseguito Gasperini - è stato dedicato alla visita della città insieme ad altri gruppi di diverse nazionalità, come momento di aggregazione e conoscenza, per confrontarsi con differenti esperienze, alla ricerca di abitudini e modi di vivere differenti da importare nelle proprie realtà di tutti i giorni". 

Il giorno successivo il momento più atteso, il torneo di calcio, dove la Bellaria Solidarietà, con due vittorie e un pareggio, ha conquistato Barcellona: “I ragazzi sono scesi in campo con una gran voglia di vincere, l’agonismo era forte e ci siamo divertiti moltissimo" ha aggiunto Francesco.

Nel torneo di volley, un’ulteriore conferma: "Nella nostra associazione - ha spiegato Christian Martini, presidente di Bellaria Solidarietà - pratichiamo molte attività, calcio 8, basket, rugby, tiro con l’arco, scherma, non abbiamo mai giocato a volley, ma questo non ci ha fermato. La capacità di mettersi in gioco è la nostra arma vincente. E’ un gruppo che ha passione per lo sport, al di là del gioco che si voglia praticare, in campo e fuori dal campo”.

Il gruppo, rientrato sabato sera, si è portato a casa un’esperienza unica, oltre che per lo sport e il turismo in una città bellissima, anche per la convinzione sempre più forte che la strada intrapresa dall’associazione sia quella giusta.



Tag

«Scendi, non ti voglio più!». Le nuove intercettazioni choc di Bibbiano

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Politica