comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°25° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 01 giugno 2020
corriere tv
Fase 2, Zaia: «Grecia? Sappiano che dal Veneto non ci vedono più»

Attualità mercoledì 20 maggio 2020 ore 14:00

Buono da 10 euro per chi ne spende 50 nei negozi

Il sindaco Franconi e il vicesindaco Puccinelli il giorno della presentazione di Pontedera.shop

Incentivo alla spesa in beni non alimentari e in servizi per aiutare i negozi cittadini e le famiglie. E' un'iniziativa del Comune con Pontedera.shop



PONTEDERA — L'amministrazione comunale lancia dei buoni da 10 euro per chi ne spende almeno 50 in un negozio, purché non sia di alimentari. Questi buoni, che nel giro di qualche giorno saranno erogati attraverso il portale Pontedera.shop, saranno riservati a cittadini maggiorenni residenti nel Comune con reddito lordo autodichiarato non superiore a 40mila euro. Ogni cittadino potrà richiedere massimo un buono e avrà tempo un mese per spenderlo.

L'iniziativa, pensata per rilanciare gli acquisti e sostenere il piccolo commercio, è stata presentata stamani dal sindaco Matteo Franconi, dal vicesindaco Alessandro Puccinelli e da Damiano Bolognesi di Aim Srl, il creatore del portale-vetrina dei negozi cittadini Pontedera.shop.

"A quanto già fatto per bar e ristoranti - ha spiegato il primo cittadino -, che abbiamo pensato di aiutare concedendo loro l'utilizzo gratuito del suolo pubblico fino al 6 dicembre, aggiungiamo adesso quello che pensiamo possa essere un aiuto per tutti gli altri negozi, incentivando la spesa".

Il buono da 10 euro sarà spendibile in prodotti non alimentari e servizi, a fronte di uno scontrino di almeno 50 euro. Come funzionerà lo spiega Bolognesi: "Per richiedere il buono un cittadino dovrà registrarsi su Pontedera.shop e potrà sceglierle se ricevere il coupon in forma digitale o fisica. In caso di coupon digitale questo sarà spendibile sul portale stesso, in caso di forma fisica riceverà per email un codice univoco da consegnare al negoziante. I coupon saranno spendibili nei negozi aderenti all'iniziativa e anche l'adesione dei commercianti avviene registrandosi a Pontedera.shop". 

Alla fine i coupon utilizzati saranno rendicontati dal software e il Comune provvederà a rimborsare i commercianti che li hanno riscossi. In pratica, su una spesa di 50 euro i cittadini otterranno uno sconto del 20 per cento: il cittadino pagherà 40 euro e i restanti 10 li metterà l'amministrazione comunale. Su una spesa di 100 euro, invece, lo sconto sarà del 10 per cento e così via.

"Anche questa - ha spiegato il vicesindaco Puccinelli - è una misura che discende dal pacchetto Open Pontedera. Di volta in volta andiamo trasformando quanto annunciato in provvedimenti concreti e in questo caso si tratta di quello che riteniamo possa generare un volano positivo per il tessuto commerciale di Pontedera".

Al momento l'amministrazione pensa di finanziare questi buoni con 50mila euro ma una volta partiti, fatti i dovuti conti e le opportune valutazioni, non si esclude un ulteriore stanziamento.

Sindaco e vicesindaco hanno ringraziato di cuore Bolognesi per il supporto dato all'amministrazione con Pontedera.shop, portale lanciato ormai un mese fa in piena emergenza coronavirus e che oggi conta circa 80 negozi attivi, ciascuno con i propri prodotti in vetrina, e una settantina di transazioni chiuse.

"Lanciato il portale - ha commentato ancora Puccinelli -, lavoriamo per farlo crescere e oggi aggiungiamo questa iniziativa dei buoni. In futuro, tuttavia, servirà studiare un minimo di strategia di marketing, anche confrontandoci con le associazioni di categoria, perché possa diventare un canale permanente di acquisto, uno strumento in più per cittadini e negozi".

Ad ogni modo, questa dei buoni da 10 euro, appare già come una degna iniziativa di marketing per far crescere Pontedera.shop

A conclusione della presentazione, sono arrivati giudizi più che positivi dai rappresentanti locali di Confcommercio e Confesercenti

Valentina Savi, di Confcommercio, ha ricordato che "si parla di fatturati inferiori del 55 per cento da qui a fine anno", motivo per cui "gli incentivi allo shopping sono importanti". Claudio Del Sarto, di Confesercenti, ha rivolto un "ringraziamento sincero al Comune di Pontedera per questa nuova forma di investimento" e perché, a fronte dell'emergenza coronavirus, "l'amministrazione si è mossa davvero bene e per tempo". 

"La situazione delle aziende è molto, molto pesante - ha aggiunto Del Sarto -, la riapertura c'è stata ma con tante difficoltà: in questi giorni, per molte attività, sono impensabili gli incassi pre-coronavirus".

"Governo e Regione - ha detto in proposito il sindaco - non hanno ancora concretamente dato risorse al nostro territorio. Il Comune, invece, sta mettendo in campo misure concrete già efficaci".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità