comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°33° 
Domani 22°35° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 07 agosto 2020
corriere tv
Coronavirus, Galli: «Temo che il vaccino non ci sarà prima della fine del 2021»

Attualità domenica 12 luglio 2020 ore 07:00

​Città sempre più viva, confronto col '70

Nonostante i fatti dei due-tre mesi fa, in centro ma anche in periferia aprono nuovi negozi e si allargano i ristoranti. Ed ecco il paragone con 50 anni fa.



PONTEDERA — Mentre in barba al virus, lo diciamo anche per darci coraggio, la nuova Pontedera commerciale e culinaria si espande, ogni giorno di più, aprendo nuove attività - ultime entrate una grande rivendita di vino fuori del ponte, un ristorante in via Guerrazzi dove per decenni operava un'officina meccanica che risolveva i problemi di molti cittadini, un ristorante in piazza davanti al comune - allungando in continuazione i tavolini e le pedane esterne e trovando nella Golena d'Era un nuovo spazio per varie attività. E detto questo, si potrebbe, se non festeggiare, almeno ricordare cosa successe mezzo secolo fa. Nel 1970.

L'alluvione era venuta 4 anni prima ma ancora se ne vedeva qualche conseguenza mentre il comune, a esempio, aprì una battaglia per costruire il nuovo liceo scientifico. Nel mese di gennaio nacquero 15 nuovi pontaderesi che ora hanno superato i cinquant'anni, ci furono 4 decessi e furono celebrati 8 matrimoni. (Vedi L'Almanacco giunto alla 36° edizione, piccolo tesoro dell'editoria cittadina).
Il 1970 confermò Giacomo Maccheroni

come sindaco sostenuto da Pci (12 seggi), Ps (4 seggi), Psiup (1 seggio) e la Dc, secondo partito ma destinato all'opposizione, conquistò 10 seggi, con 2 il Msi e uno il Psdi. In luglio, il presente mese, ci furono proteste perché alla stazione non bastava un solo sportello per i biglietti (poi fu fatto il secondo) e 'riscoppiò' il caso della mancanza di un presidio di pompieri professionali, battaglia persa perché la sede di Cascina, rispondeva sempre il governo, era, ed è, vicinissima a Pontedera.

Il 2 agosto morì un giovane per un incidente fra auto sul viale di Ponsacco, mentre il parcheggio delle auto - ancora senza stalli blu e piano superiore del parcheggione  - diventava sempre di più un disagio cittadino con strade e piazze ingombre da auto in sosta. Compreso il Corso. Oggi, diciamoci la verità e pur con tanti problemi, la situazione è molto migliorata anche se bisogna pagare il ticket. e nel luglio '70 Intanto scatta per la prima volta l'ordine di mettere la spazzatura in sacchetto di nylon.

Ed ecco un fatto a luci rosse: in via Veneto viene scoperta una casa per appuntamenti (quella ufficiale, il Villino Rosa di fuori del ponte, era chiuso dal '58 sulla base della legge Merlin) dove furono trovate una minorenne e cinque maschi adulti. Tutti denunciati. Muore per incidente Giovanni Ristori dell'omonima e importante tipografia, riapre il palazzetto Omni, realizzato nel ventennio, ora chiuso per problemi statici tanto che bisognerà trasferire aule e bambini allo Sporting club sull'Arno verso lo scolmatore.e

Nasce la biblioteca comunale a Villa Crastan comprata dal comune, Sandro Mazzinghi continua ad abbattere avversari, la pallavolo e il basket vanno bene e il Pontedera si salva dalla retrocessione. Mentre il Pontedera attuale che si appresta a giocare il 9° campionato professionistico ha già presentato il nuovo gruppo dirigente con Piero Gradassi della carrozzeria Tiglio col ruolo di presidente. In bocca al lupo.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità