QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°15° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 18 novembre 2019

Politica domenica 29 luglio 2018 ore 12:24

Crisi del commercio, FdI attacca l'assessora Pirri

Per Arcenni e Venturi la vicesindaca è una "vittima del sistema" e per l'assessorato servono mani "competenti in materia". Pirri: "E' solo propaganda"



PONTEDERA — "Meno di dieci richieste per il bando finalizzato a sostenere l’apertura di nuove attività commerciali - scrivono da FdI Matteo Arcenni e Giorgio Vannozzi, il primo anche esponente del centrodestra Valdera e il secondo segretario provinciale - il cui termine è scaduto il 30 giugno e che vede al momento la valutazione delle domande da parte della commissione. 

"Quando si dice che i numeri parlano - proseguono i due rappresentanti di Fratelli d'Italia -. Nel bene e nel male. Le cifre in questione raccontano di un tessuto commerciale cittadino stanco, sfiduciato e scettico nei confronti dell'operato dell'amministrazione. La crisi c'è, e chi lo nega non è onesto. Ma proprio in un momento delicato come quello attuale vince che si ingegna, chi osa, chi scommette. Il format della Notte Bianca è lo stesso da dodici anni, con numeri costantemente al ribasso. Sono lontani i tempi del Piazzone stracolmo di giovani e famiglie per il concertone. Da diverse edizioni, ormai, quello che dovrebbe essere l'evento di punta della manifestazione riesce a radunare soltanto poche centinaia di spettatori. Ma non tutto accade per caso. E anche la crisi del commercio cittadino ha le sue radici ben chiare. Amministratori comunali che nell’ultimo decennio sono stati distanti dal commercio e dai cittadini, figli di logiche politiche che si sono basate più sull’appartenenza a un partito o corrente che su meriti e competenze specifiche. E così è accaduto ad Angela Pirri, vicesindaco e assessore allo sviluppo commerciale. E sia chiaro, nessuno vuole mettere in croce Pirri. Lei è soltanto una delle vittime del sistema di governo della città. E nel frattempo in centro abbondano le catene e sbocciano i ristoranti multietnici, puntualmente chiusi con ordinanze ad hoc per la pericolosità delle persone che li frequentano. Parlare di sviluppo è bello, conoscere la metodologia per concretizzarlo, però, è tutto un altro paio di maniche. Ogni assessorato deve essere consegnato nelle mani di chi è competente in materia. Il Comune è un'azienda al servizio del popolo. E nelle aziende i ruoli vanno scelti con cura. Altrimenti si rischia il collasso". 

"Noi abbiamo le idee chiare su come rilanciare il commercio e gli investimenti in centro città e in tutto il comune - concludono Arcenni e Venturi da una sinergia costante con i commercianti dando risposte concrete alle loro richieste, a una stretta alle attività etniche, a un sostegno reale alle attività artigianali tradizionali e storiche, a una costante attività di restailing (restyling, ndr) e decoro urbano, alla garanzia della sicurezza. Queste sono solo alcune delle nostre idee ma che fanno ben capire che vogliamo ridare fiducia e far tornare ad essere il comune un partner affidabile e sincero e non un nemico tiranno che punta a far cassa e a fare iniziative senza logica".

Accuse forti, quelle mosse da Fratelli d'Italia, che suscitano l'immediata replica della vicesindaca e assessora ad attività produttive e commercio. "In questi ultime settimane - scrive Angela Pirri - ho notato un'impennata della propaganda politica, in tutte le sue sfaccettature, da parte delle destre locali e non solo. A dieci mesi dalle elezioni amministrative il confronto politico è positivo ed una democrazia robusta quale la nostra trae spunto e riflette sui temi importanti: dall'economia, alla cultura, all'innovazione, ai temi etici". 

"Sono pronta ad un confronto pubblico sul tema del commercio - prosegue la vicesindaca -. Che gli assessorati debbano essere consegnati in mano esperte mi sembra una sonora sciocchezza. La politica impartisce le direttive, si circonda di esperti, parla con i portatori di interesse. I dirigenti redigono gli atti amministrativi. Luigi Di Maio e Matteo Salvini hanno
le competenze per guidare i ministeri che guidano?"

"Però, prima di chiudere vorrei dare un paio di cifre ad Arcenni e una domanda. La Notte Bianca ha portato 60.000 persone a Pontedera. I dati sono stati forniti dal Commissariato di Polizia di Pontedera. Un grande successo in termini di partecipazione e giro di affari grazie anche allo straordinario lavoro dei commercianti ed esercenti che hanno trasformato la città in un giardino e con i quali mi confronto tutti i giorni. In relazione al bando, il Comune ha messo a budget 20.000 euro destinate esclusivamente ad attività 'innovative'. Il bando prevede che vengano finanziate solo 8 attività. Per il prossimo anno il Comune farà un nuovo bando e metterà a disposizione una cifra più alta ovvero 30.000 euro. Non si capisce il senso della frase 'poche richieste' visto che, come già detto, il bando era indirizzato esclusivamente ad 8 idee imprenditoriali nuove (i.e. artigianato, star-up, professioni emergenti). In ogni caso sarà mia cura fare una conferenza stampa per rendere noti i progetti che saranno finanziati". 

"Concludo con una domanda. Un lavoro sinergico tra Comune, Istituto di Biorobotica, altri partner dell'università e ricerca, nonché oltre 200 aziende partecipanti hanno consentito a Pontedera di avere la sede principale di uno degli otto 'Competence Center' di Industria 4.0 che porterà sul nostro territorio svariati milioni di euro. Su questo le destre tacciono?"



Tag

Scontro Feltri-De Girolamo: «Tu mi interrompi, ma sta' zitta! Ma perché devi rompermi i c...?»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Cronaca

Attualità