QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°15° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 15 dicembre 2019

Lavoro venerdì 01 settembre 2017 ore 16:55

Crisi Tmm, per Sdb colpa di Piaggio e Colaninno

I lavoratori al presidio fuori dalla Tmm

Il Sindacato di base: "Non esistono mezzi senza marmitta. C'è da supporre che le marmitte verranno fatte dove la forza lavoro costa pochi spiccioli"



PONTEDERA — Il Sindacato di base ha le idee chiare sulle responsabilità di Piaggio per la crisi dell'azienda Tmm: "Il 95 per cento della produzione Tmm - hanno detto da Sgb - arriva da commesse Piaggio, dunque, i licenziamenti degli 85 operai/e sono da attribuire a Colaninno e alla sua sete di profitti".

"Non ci risulta - hanno ripreso - che sia stato brevettato un mezzo senza marmitta, ragione per cui c’è da supporre che questa produzione potrebbe realizzarsi altrove, magari in un paese dove la forza lavoro costa pochi spiccioli. Concreto è il pericolo che la produzione sia o delocalizzata o ridistribuita solo per ridurre maestranze operaie e costi di produzione".

Per Sdb "non va solo ritirata la procedura di licenziamento per la TMM, la commessa della produzione di marmitte deve rimanere sul territorio della Valdera continuando a dare lavoro agli 85 operai/e, oppure reinternalizzare la produzione e gli operai dentro il gruppo di Colaninno. Sperare in un nuovo compratore per la TMM significa voler ridurre la responsabilità di Piaggio, delle istituzioni e delle varie forze politiche che in questi ultimi decenni hanno governato o che, pure dall’opposizione, hanno lasciato fare. Significa dimenticare soprattutto la chiusura di altre fabbriche dell’indotto".

"Le istituzioni e le forze politiche non possono continuare a giustificare fiumi di denaro pubblico o comunitario a favore delle imprese, con il ricatto dei licenziamenti. In realtà questo sistema non ha garantito né il mantenimento dei posti, né la “fedeltà” delle imprese alla collettività che li ha foraggiati. Urge coerenza e una presa di posizione chiara per scongiurare delocalizzazioni, soppressione di posti di lavoro e uso discutibile degli ammortizzatori sociali". 

Sdb ha auspicato una soluzione: "Con i 5 milioni di euro di Industria 4.0 ricevuti dalla Piaggio (fonte Regione Toscana) ci sono i soldi per salvare la TMM e creare tanti posti di lavoro. Basta con i soldi a fondo perduto per i padroni che licenziano e delocalizzano".



Tag

Sardine a Roma: la vista dall'alto di piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca