QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°18° 
Domani 16°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 13 ottobre 2019

Attualità giovedì 09 giugno 2016 ore 11:18

Daria e i ragazzi del liceo

La poetica visiva dell'artista Palotti e l'incontro con gli studenti del XXV Aprile culmina con la mostra in programma al museo Piaggio



PONTEDERA — Da venerdì 10 giugno alle 17,30 al Museo Piaggio sono in mostra le opere di Daria Palotti e dei lavori dei ragazzi. Negli anni, attraverso i Cantieri d'arte promossi dall'amministrazione in sinergia con la Fondazione Piaggio, con il patrocinio della Regione Toscana in collaborazione con il Liceo Scientifico XXV aprile nell'ambito dei progetti educativi di zona, i ragazzi delle scuole superiori hanno potuto sperimentare diverse pratiche artistiche con maestri affermati: dalla pittura, alla scultura, dalla ceramica, all'affresco, al riciclo artistico. 

Il progetto di quest'anno Una storia intorno alle storie, incentrato sul genere letterario della fiaba, ha messo in campo la gestualità e il coinvolgimento del corpo nell'espressione artistica che non è solo pittura, ma anche lettura, analisi, movimento e teatro. I ragazzi sono stati messi più che mai al centro in questa esperienza. Il percorso ideato e coordinato dall'associazione Libera espressione è stato un vero e proprio progetto educativo, uno spazio di sperimentazione e formazione, un luogo di scambio e di produzione di esperienze in cui l’arte dell’illustrazione ha giocato, attraverso la poetica visiva dell'artista Daria Palotti, il ruolo di catalizzatore. Il progetto ha stimolato la capacità critica dei ragazzi che, trovandosi a contatto con forme culturali plurime (scrittura, illustrazione, analisi psicologica, giochi teatrali, etc.), sono riusciti ad elaborare personali punti di vista. Hanno, inoltre, esplorato l’unificazione della duplice natura (narratore /uditore) con la fiaba Fratellino e Sorellina, l’integrazione con I tre Linguaggi, la trasformazione con Biancaneve, l’abbandono con Hansel e Gretel, la tentazione con Cappuccetto Rosso, il cambiamento con Cenerentola e, infine, la mutazione con Rosaspina.

Il viaggio artistico-espressivo si è concluso con una personale interpretazione e rappresentazione narrativa e pittorica delle stesse.

L’artista ha dialogato con un gruppo di studenti, coordinati dalla professoressa Anna Ferretti con Roberta Giglioli e Marco Bruni. Allestimento e catalogo a cura di Grazia Batini.



Tag

Italia 5 stelle: parapiglia tra attivisti e giornalisti all'arrivo di Raggi, nel mirino le Iene

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità