QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°16° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità giovedì 14 febbraio 2019 ore 18:30

"Disgustato da questo modo di fare politica"

Il sindaco Millozzi ha controreplicato a un altro video di Arcenni sulla famiglia in condizioni di disagio: "Sciacalli per un pugno di likes"



PONTEDERA — "Sciacalli per un pugno di likes" con questo titolo il sindaco di Pontedera Simone Millozzi ha iniziato un amarissimo post su fb per rispondere al secondo video che Matteo Arcenni, esponente di centrodestra, ha girato in un'abitazione di Pontedera per segnalare il disagio di una famiglia. 

"Sono mio malgrado costretto a ritornare su un intervento video di Arcenni e sodali che ritorna sul tema di una abitazione privata in condizioni (obiettivamente) fatiscenti

Sono talmente disgustato da questo modo di fare politica mestando nel disagio e nella sofferenza della gente che mi limiterò a raccontare poche, semplici e verificabili fatti nella speranza che la campagna elettorale che vorrà organizzare la destra di Pontedera prenda le distanze da questo sciacallaggio penoso, prima vomitevole che inutile

1) Nel primo video si accusava pubblicamente (si, forse qualcuno non se ne è ancora reso conto che scrivere sui social è come usare il megafono in piazza) il comune di aver messo per emergenza abitativa una famiglia in una casa con la muffa ed in condizioni igieniche indecenti. FALSO. Ho già detto, e lo ribadisco qui, che quel nucleo familiare ha firmato un contratto di affitto per conto proprio in una casa di proprietà di un privato che è, vorrei ben vedere il contrario, il solo responsabile dello stato dei luoghi.

2) il nucleo familiare è da diversi anni in uno stato di disagio economico. VERO. Ribadisco anche qui che i nostri servizi sociali hanno preso in carico la situazione attraverso contributi continuativi negli ultimi 8 anni utili anche a coprire il costo dell'affitto. Con le regole e con le somme che valgono per tutti i cittadini residenti.

3) la signora nel secondo video asserisce che le avrei detto, spero che non sia stata almeno imbeccata dalla troupe, che prima vengono gli stranieri. FALSO. MOLTO FALSO. Talmente falso che non la querelo perché capisco lo sfogo, i sobillatori intorno, e perché la frase è talmente inverosimile che non merita altra attenzione. A Pontedera, da sempre, le persone non vengono prima o dopo a secondo del fatto che siano bianche, nere, gialle, bionde o brune ma SOLO secondo la graduazione del loro stato di BISOGNO. 

4) Il Comune può aiutare economicamente le famiglie in difficoltà (come abbiamo ampiamente fatto in questo caso - non posso riportare le cifre totali per ovvie ragioni di riservatezza) ma non può decidere in quale casa debbano o non debbano stare. Per accedere alle case popolari si partecipa ad un bando, pubblico e trasparente, viene fuori una graduatoria e in base alle disponibilità vengono consegnate. Senz'altro le necessità sono maggiori delle domande. Ma l'unico modo per non discriminare nessuno è usare una procedura codificata. Sarebbe, quella si, una vergogna se si rispondesse alle esigenze abitative secondo criteri legati al chi si lamenta di più. 

5) Se la destra pontederese è quella che parla con i video di Arcenni eviterò d'ora in poi di considerarla un interlocutore. Ho sempre pensato che la discussione ed il confronto anche aspro siano un modo prezioso e democratico per affrontare i problemi e trovare soluzioni. Ma c'è un limite di pubblica decenza ed onestà intellettuale sotto il quale non intendo abbassarmi. E quello di strumentalizzare situazioni di difficoltà e disagio delle persone per fare propaganda spicciola e becera è molto oltre sotto quel limite.

6) Il governo (di destra) di questo paese ha annunciato poco tempo fa di aver abolito la povertà. Nell'attesa che passi anche qui la carovana della ricchezza per tutti, noi continueremo ad adoperarci, con ogni risorsa e strumento a disposizione, ad aiutare gli ultimi ed i penultimi. Senza metterli contro. Senza discriminarli. E, soprattutto, ogni giorno, anche quando non si avrà bisogno di utilizzarli per girare dei video in tempo di elezioni".



Tag

Un'alleanza con Salvini? Ecco cosa ha risposto Matteo Renzi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità