Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PONTEDERA13°26°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Matteotti, 100 anni dopo - La morte di Matteotti e l'inizio della dittatura violenta di Mussolini

Cronaca giovedì 29 giugno 2023 ore 11:15

Festino in villa, la Cassazione conferma l'assoluzione

La corte suprema ha respinto il ricorso della Procura generale di Firenze contro Edoardo Nieri e Mattia Rizza: nessuna violenza nei fatti del 2014



PONTEDERA — Con la sentenza della Corte di Cassazione, si è definitivamente chiusa la vicenda giudiziaria che, cominciata nel 2014, aveva coinvolto due giovani della Valdera: Edoardo Nieri, classe 1992, e Mattia Rizza, di un anno più piccolo. 

La suprema corte, infatti, ha ritenuto inammissibile il ricorso promosso dalla Procura generale di Firenze contro la sentenza in appello che, nel Luglio 2021, aveva assolto i due in quanto "il fatto non sussiste".

I fatti, divenuti cronaca, si svolsero appunto nell'estate 2014, quando i due ragazzi avevano ospitato in una villa di proprietà due ragazze. Una di queste, successivamente, aveva denunciato Nieri e Rizza per violenza sessuale aggravata dall'uso di Ghb.

Negli anni successivi, il processo ha portato alla sentenza di 8 anni di reclusione da parte del Tribunale di Pisa nel 2016, che poi è stata rigettata appunto dalla Corte di appello con l'assoluzione.

In quel caso, i giudici avevano ritenuto attendibili le perizie tecniche che dimostravano come l'assunzione di Ghb non era provata. 

L'ultimo capitolo, dunque, è stato scritto dalla Corte di Cassazione, che ha posto fine a una lunga storia giudiziaria confermando l'assoluzione per Nieri e Rizza.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno