Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA18°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 30 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Addio a Leonardo Del Vecchio, la moglie: «Questa azienda è la sua creatura, i dipendenti i suoi figli»

Lavoro venerdì 29 ottobre 2021 ore 16:30

Piaggio a gonfie vele, dati economici da record

Le officine Piaggio a Pontedera

Al 30 Settembre il Gruppo della Vespa ha archiviato risultati molto positivi a livello globale, con un incremento dei volumi di vendita del 21,7%



PONTEDERA — Un incremento dei volumi di vendita del 21,7%, ricavi consolidati più elevati dal 2007 ad oggi (+32,7% rispetto a un anno fa), tutti gli indicatori economici sono in crescita, il debito si è ridotto di oltre 72 milioni di euro e gli investimenti sono aumentati del 16,2%, a oltre 102 milioni. Questi, in estrema sintesi, i risultati fatti segnare dal Gruppo Piaggio al 30 Settembre 2021.

“I risultati di questi primi nove mesi del 2021 del Gruppo Piaggio - ha dichiarato il presidente e Ad, Roberto Colaninno - sono evidentemente di soddisfazione considerando le problematiche della pandemia. La forte crescita dell’Ebitda a circa 193 milioni di euro e la generazione di cassa hanno permesso di registrare una riduzione dell’indebitamento di oltre 70 milioni. L’obiettivo rimane quello di migliorare la produttività per mitigare la evidente complicata situazione delle forniture globali”.

Al 30 Settembre 2021 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 430.600 veicoli (+21,7% rispetto ai 353.900 dei primi nove mesi del 2020), registrando ricavi consolidati pari a 1.319,2 milioni di euro. Alla crescita dei volumi hanno contribuito positivamente tutte le aree geografiche e, in particolare, il settore due ruote.

"In un contesto di mercato che continua ad essere positivo - così il Cda Piaggio sugli scenari futuri -, la formulazione di previsioni rimane complessa a causa delle incertezze tuttora esistenti legate all’evoluzione della pandemia, a cui si aggiungono alcune criticità quali l’incremento generalizzato dei costi delle materie prime e le difficoltà di approvvigionamento dal Far East. In questo quadro generale, Piaggio, nell’anno in cui festeggia i primi 100 anni di Moto Guzzi e i primi 75 anni di Vespa, proseguirà le sue attività con il completamento del lancio degli 11 modelli a due ruote previsti per il 2021, e di tutto quanto necessario relativamente ai maggiori investimenti già annunciati a inizio anno, quali il nuovo dipartimento E-mobility, il nuovo stabilimento in Indonesia e il completo rifacimento del sito produttivo e delle aree museali di Moto Guzzi".

"Piaggio conferma quindi che, come già indicato in occasione della pubblicazione dei risultati del primo semestre, continuerà a lavorare per rispettare impegni e obiettivi - è stato sottolineato -, mantenendo in essere tutte le misure necessarie a rispondere in modo flessibile ed immediato alle situazioni inattese e difficili che dovessero ancora manifestarsi, grazie ad una attenta ed efficiente gestione della propria struttura economica e finanziaria".

A trainare le vendite, come detto, sono soprattutto scooter e moto: 366.000 i veicoli a due ruote venduti (+28,9% rispetto ai 284.100 al 30 Settembre 2020), per un fatturato netto di 1.110,2 milioni di euro, in crescita del +39,3% rispetto ai 797,2 milioni di euro al 2020. Il dato include anche ricambi e accessori, che hanno registrato un fatturato pari a 105,8 milioni di euro, in crescita del 18,1% rispetto agli 89,6 milioni di euro al 30 settembre 2020.

Le vendite di due ruote nei primi nove mesi del 2021 sono state particolarmente sostenute in tutte le aree geografiche in cui il Gruppo opera. In particolare, nel mercato indiano i volumi sono quasi raddoppiati, mentre in Asia Pacific sono cresciuti del 39%. Nell’area EMEA & Americas i volumi sono incrementati del 15,3%, trainati dall’incremento del mercato americano (+62,6%) e di quello italiano (+22,2%).

In Europa il Gruppo Piaggio ha confermato la leadership nel segmento scooter, con una quota del 23,1%, e ha ulteriormente rafforzato il posizionamento sul mercato nordamericano degli scooter, raggiungendo quota 36,1% (27,3% la quota nei primi nove mesi del 2020). In Nord America il Gruppo è inoltre impegnato a consolidare la propria presenza anche sul segmento moto, attraverso i brand Aprilia e Moto Guzzi.

Il settore scooter ha visto un incremento a doppia cifra delle vendite a livello globale, spinte in particolar modo dal brand Vespa (che ha registrato vendite record di oltre il 40% rispetto al 30 Settembre 2020), dagli scooter a ruota alta Piaggio Beverly e Piaggio Liberty, e dagli scooter del brand Aprilia.

Anche il settore moto è stato molto positivo, e sia il brand Aprilia sia Moto Guzzi, hanno archiviato vendite record nei primi nove mesi dell’anno con i più elevati volumi e ricavi di sempre. In particolare, si segnala un notevole apprezzamento dei mercati per le nuove Aprilia RS e Aprilia Tuono con motorizzazioni da 660 cc, e delle Moto Guzzi V7 e V85TT.

Nel settore dei veicoli commerciali il Gruppo Piaggio ha venduto nel periodo 64.600 unità (-7,5%rispetto ai 69.800 al 30 settembre 2020), consuntivando un fatturato netto pari a 209,1milioni di euro (+6,3% rispetto ai 196,6 milioni di euro al 30 settembre 2020). Il dato include ricambi e accessori, che hanno registrato un fatturato di 34,2 milioni di euro, in crescita del 27,1% rispetto ai 26,9 milioni di euro del 30 settembre 2020.

A livello geografico, l’area Emea ed Americas ha mostrato un andamento positivo (+31,3% volumi; +38,7% fatturato), beneficiando dell’avvio della commercializzazione del nuovo Porter NP6. 

"La flessione del business dei veicoli commerciali è stata originata dal calo registrato in India - è stato specificato in proposito -, Paese in cui si è protratta la crisi sanitaria causata dal Covid19, con la conseguente diminuzione dei volumi al 30 settembre 2021. La consociata PVPL (Piaggio Vehicles Private Limited) si è comunque attestata su una quota complessiva del mercato indiano dei 3 ruote del 21% confermando la leadership nel segmento del trasporto merci (cargo) con una quota di mercato del 36,1%".

Di seguito, nel dettaglio, il quadro economico appena approvato dal Cda del Gruppo Piaggio.

"I ricavi netti consolidati del Gruppo sono stati pari a 1.319,2 milioni di euro, il dato più alto registrato nel periodo dal 2007 e in forte crescita del 32,7% (+34,9% a cambi costanti) rispetto ai 993,8milioni di euro registrati al 30 settembre 2020.

Il margine lordo industriale è stato pari a 365,6 milioni di euro, in aumento del 27,8% (+28,5% a cambi costanti), rispetto ai 286 milioni di euro registrati al 30 settembre 2020. L’incidenza del margine lordo industriale sul fatturato netto è pari al 27,7% (28,8% al 30 settembre 2020).

Le spese operative sostenute dal Gruppo al 30 settembre 2021 sono risultate pari a 268,1 milioni di euro, in crescita di 45,8 milioni rispetto ai primi nove mesi del 2020, periodo in cui gli stabilimenti produttivi subirono un fermo a causa dei lockdown nei diversi Paesi del mondo. Oltre a questo fattore, l’incremento è da collegarsi anche alla crescita del fatturato e dei veicoli venduti.

L’evoluzione del conto economico sopra descritta porta a un EBITDA di 192,9 milioni di euro, il miglior risultato riportato nei nove mesi dal 2007, in forte aumento del 28,5% rispetto ai 150,1 milioni di euro registrati al 30 settembre 2020. L’EBITDA margin è pari al 14,6% (15,1% al 30 settembre 2020).

Il risultato operativo (EBIT) è stato pari a 97,4 milioni di euro, in crescita del 53,1% rispetto ai 63,6 al 30 settembre 2020. L’EBIT margin è pari al 7,4% (6,4% al 30 settembre 2020).

Il risultato ante imposte del periodo è stato pari a 83,2 milioni di euro, in aumento del 71,3% rispetto ai 48,5 milioni di euro registrati al 30 settembre 2020. Le imposte di periodo sono state pari a 31,6milioni di euro, con un’incidenza di circa il 38% sul risultato ante imposte.

Il Gruppo Piaggio ha consuntivato un utile netto positivo per 51,6 milioni di euro, in crescita del 77,1% rispetto ai 29,1milioni di euroregistrati al 30 settembre 2020.

L’indebitamento finanziario netto (PFN) al 30 settembre 2021 risulta pari a 372,7 milioni di euro, in miglioramento di 72,1 milioni rispetto ai444,8 milioni di euro al 30 settembre 2020 e di 50,9 milioni rispetto ai 423,6 milioni di euro al 31 dicembre 2020. Rispetto alla posizione finanziaria al 30 settembre 2020, pesantemente influenzata dal blocco delle vendite a seguito della pandemia da Covid-19, alla riduzione del debito ha influito l’attenta gestione del capitale circolante oltre al flusso di cassa operativo collegato alle positive performance del business, che hanno consentito anche di assorbire un maggiore fabbisogno per investimenti.

Il patrimonio netto del Gruppo al 30 settembre 2021 ammonta a 393,1 milioni di euro (372 milioni di euro al 31 dicembre 2020).

Nel periodo di riferimento il Gruppo Piaggio ha consuntivato investimenti per 102,2 milioni di euro, in incremento del 16,2% rispetto agli88 milioni di euro investiti nei primi nove mesi del 2020".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da diverse ore non rispondeva più al telefono e i familiari, preoccupati, sono entrati nella sua abitazione, facendo la drammatica scoperta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Annamaria Filidei Ved. Toti

Giovedì 30 Giugno 2022
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Politica

Sport