QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 14 dicembre 2019

Attualità mercoledì 11 maggio 2016 ore 10:22

I ragazzi di Nos per la libertà di stampa

Gli studenti Pacifico e Orzalesi sul palco

Gli studenti dell'Itis sono stati premiati a Firenze nel corso di un evento dedicato al rapporto scuola-legalità dopo aver presentato un numero speciale



PONTEDERA — I ragazzi di Nos, il giornale nato all'Itis e redatto dagli studenti dell'istituto, hanno rappresentato Pontedera al cinema-teatro Stensen di Firenze, nel corso della giornata conclusiva del progetto A scuola di legalità.

Le 11 scuole selezionate in tutta la Toscana venivano da varie province: Grosseto, Arezzo, Livorno, Lucca, Massa e Firenze, Pisa era rappresentata dal Marconi di Pontedera. Ogni scuola è stata premiata per un lavoro realizzato dagli studenti, un video, una rappresentazione scenica o uno studio incentrati sui temi della legalità, della libertà di espressione, del bullismo, dell’intrusione, del rispetto per l’ambiente e per le persone e della libertà dalla mafia.

La redazione di Nos ha preparato un numero speciale del giornale sul tema Libertà di stampa e mafie, trattando in particolare dell’articolo 21 e dell’esperienza dei ragazzi come volontari nei campi di Libera, accompagnando il lavoro da una ricca documentazione fotografica.

A cura degli organizzatori una copia di Nos, ancora fresca di stampa, è stata distribuita a tutti i presenti. Dopodiché l’Itis Marconi è stato chiamato sul palco: davanti allo schermo su cui scorrevano le pagine di Nos la serrata e rigorosa presentazione di questo numero speciale da parte di Lorenzo Pacifico (4ae) e la relazione sulla propria esperienza come volontario nei terreni sequestrati alle mafie, insieme con un gruppo della scuola, da parte di Mattia Orzalesi (4aiit).

Al termine dell’intervento Gabriele Cioncolini della Segreteria nazionale dello Spi ha consegnato, così come alle altre scuole convocate, una targa ricordo insieme con un “bonus” per un premio economico.



Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cultura

Attualità