Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:45 METEO:PONTEDERA12°19°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 17 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morti Covid: dove mettere il miliardo di euro in pensioni che l'Inps risparmia ogni anno

Attualità venerdì 16 novembre 2018 ore 15:05

Il '68 come lo raccontò "Il Telegrafo"

E' una mostra prodotta dalla Rete documentaria Bibliolandia, raccogliendo le prime pagine del quotidiano locale "Il Telegrafo"



PONTEDERA — La Rete documentaria Bibliolandia produce annualmente una mostra a carattere didattico per valorizzare la documentazione storica, promuovere l'uso degli archivi e coltivare la memoria pubblica. Quest'anno il gruppo di lavoro della Rete ha deciso di elaborare una mostra sull'anno 1968 utilizzando come fonte documentaria le prime pagine de Il Telegrafo, quotidiano locale di quei tempi che veniva stampato a Livorno.

Sabato 17 alle 17 in Sala Carpi, in via Valtriani, a Pontedera, la mostra sarà inaugurata con interventi di tutti i curatori e i collaboratori del progetto. Interverranno: Roberto Cerri, Roberto Boldrini, Patrizia Marchetti, Andrea Brotini, Massimiliano Bertelli, Claudia Salvadori e Maria Chiara Panesi. Presso l'Agorà/Sala Carpi la mostra sarà visitabile nel fine settimana 17 e 18 novembre.

"La decisione di raccontare un insieme di eventi così complessi attraverso un quotidiano locale - hanno spiegato gli organizzatori - è legata ad alcuni fattori: il tipo di pubblico a cui ci si vuole rivolgere (il mondo degli studenti di scuola superiore da una parte e gli utenti dei circoli territoriali dall'altra); la necessità di partire da fonti sintetiche rispetto alla complessità del macrofenomeno da descrive (sotto la voce '68 si ricomprendono moltissimi fatti di cronaca, tanti commenti, una miriade di interazioni); l'esigenza di collegare eventi locali, vicende nazionali e fatti internazionali nella stessa fonte".

Su circa 360 prime pagine è stata effettuata così una scelta degli avvenimenti più significativi e con un sistema di colori è stata impostata una lettura suggerita del corso degli eventi, accompagnata da note di integrazione e commento.

Sono state selezionate circa 40 prime paginee poi è stato effettuato un montaggio su base mensile producendo alla fine 20 roll-up autoportanti che costituiscono una mostra prêt-à-porter che in pochi minuti può essere montata e smontata e trasportata da una scuola o da un circolo all'altro, quindi presentata al pubblico.

"All'inaugurazione - dicono ancora i promotori - si spera intervengano anche alcuni protagonisti del '68 per portare testimonianze e riflessioni e, come si diceva allora, animare il dibattito".

Successivamente, il materiale potrà essere portato nelle scuole per raccontare in 20 quadri di 1 metro per 2 la storia di un anno ricco di eventi e consentire ai ragazzi di abbracciare con un colpo d'occhio un insieme davvero molto variegato e complesso, "il tutto con semplicità, ma senza alterare le caratteristiche della fonte documentaria che racconta dal punto di vista del cronista quell'anno straordinario".

La mostra è prodotta in collaborazione con Arci Valdera che la farà circuitare nei suoi circoli, accompagnandola con dibattiti di approfondimento e discussioni introdotte dai curatori.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dati confortanti dal fronte dei contagi da coronavirus nelle 24 ore. Numeri positivi anche per quanto riguarda ricoveri e vaccinazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Aleandro Lorenzini (Corniciaio)

Venerdì 14 Maggio 2021
Onoranze funebri
PUBBLICA ASSISTENZA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Cronaca